Cosa mettere in valigia per un lungo viaggio?

Cosa mettere in valigia per un lungo viaggio?

Quando la partenza si avvicina inizia l’ansia dei preparativi. Cosa mettere in valigia? Cosa portare? Come vestirsi? Mi ricorderò di prendere tutto? Meglio non farsi trovare impreparati così da evitare preoccupazioni e non rischiare di dimenticare qualcosa.

Io mi preparo così!

Cosa mettere in valigia? La mia lista completa

 Per decidere cosa mettere in valigia prima di partire per un viaggio solitamente parto una settimana prima. Non proprio per prepararla ma piuttosto per pianificare cosa mi servirà, cosa ho già e cosa andrà ancora acquistato. Mi faccio la mia magica lista divisa in sezioni, sbrigo le ultime cose da fare e acquisto quello che manca.

 

DOCUMENTI

Se a una settimana dalla partenza i tuoi documenti non sono apposto direi che sei nei guai! Quindi dando per scontato che sia già tutto pronto puoi iniziare a mettere tutto in un borsello pratico per il viaggio.

 

  • Passaporto
  • Visto
  • Carta d’identità
  • Patente
  • Copia dei documenti
  • Assicurazione di viaggio che comprenda spese sanitarie (Se devi partire per un viaggio extra europeo)

 

PRENOTAZIONI

Stampa tutte le prenotazioni o salvale sullo smartphone in una cartella in modo che sia tutto consultabile velocemente.

 

  • Hotel
  • Biglietti volo (Fai il Check-in del volo)
  • Altre eventuali Prenotazione (Tour, ingressi, treni ecc.)
  • Parcheggio aeroporto

 

Valuta, carte e contratti telefonici

  • Preleva del denaro in banca nella valuta di destinazione, in aeroporto il cambio è sempre sfavorevole. Oppure preleva col bancomat all’arrivo (Ma anche così pagherai le commissioni estero)
  • Verifica e abilita carte di credito e bancomat per la tua destinazione
  • Controlla le tariffe del tuo smartphone e i blocchi estero per evitare di ritrovarti la sim esaurita in una giornata!
  • Attiva delle promozioni per il tempo in cui sarai via se ne hai bisogno

 

Accessori

Man mano che preparo metto tutto su un tavolo ed eventualmente elimino quello che è di troppo.

 

  • Macchina fotografica, obiettivi, memorie e cavi di ricarica
  • Tablet o laptop se servono, con relativi cavi
  • Adattatori prese elettriche per l’estero e prese multiple
  • Smartphone, cavi alimentazione e batterie ausiliari
  • Scarica app che possano esserti utili tipo Lonely Planet o Maps offline
  • Libera spazio nel telefono per non ritrovarti dopo un po’ di foto con la memoria piena
  • Guida cartacea. Lonely Planet è la più completa
  • Mappa dei luoghi da vedere e degli hotel
  • Elenco di cosa vedere
  • Quaderno, penna
  • Portafoglio leggero
  • Libro da leggere in aereo

 

Accessori di vestiario

  • Giacca
  • K-way
  • Ombrello
  • Cappello
  • Occhiali da sole
  • Scarponcini per camminare
  • Ciabattine da camera/doccia
  • Zaino pratico con tasche esterne
  • Borraccia
  • Sacca per la biancheria sporca

 

Abbigliamento

Informati sulle condizioni climatiche ed eventuali usanze della tua destinazione.

Se devi partire per un viaggio itinerante ti consiglio di organizzare bene il bagaglio per muoverti più agevolmente. Trolley di medie dimensioni o sacche da portare a spalle. Se condividi la valigia con bambini o compagni puoi usare dei sacchetti da cambio di stagione per dividere il vestiario all’interno della valigia per persona o per tipologia (giorno, sera, intimo…). Io ad esempio ne preparo uno con l’intimo, uno con vestiti da giorno e uno per la sera. Altri sacchi vuoti per le cose da lavare.

 

  • Magliette, felpe, maglie pesanti
  • Vestiti, gonne
  • Pantaloncini e pantaloni lunghi
  • Intimo (Magliette, slip, reggiseno, calze)
  • Pigiama
  • Costumi e abbigliamento mare per l’estate
  • Cappello, guanti, sciarpa, vestiario termico per l’inverno
  • Scarpe
  • Cappello da sole

 

Beauty case

In molti hotel puoi trovare campioncini di prodotti che puoi utilizzare per tenere la valigia più leggera. In alternativa vendono dei mignon di ogni prodotto così da poter preparare dei mini beauty. Attenzione se usi bagaglio a mano verifica le restrizioni della tua compagnia aerea. Solitamente niente oggetti affilati e i liquidi solo in piccole dosi imbustati a parte e mostrati al check-in.

 

  • Spazzolino, dentifricio
  • Deodorante
  • Sapone, bagnoschiuma, shampoo
  • Schiuma da barba, rasoio
  • Make-up, struccante, forbicine e pinzette
  • Creme solari, creme viso e corpo
  • Pettine, burrocacao

 

Medicinali

Quando si viaggia è sempre consigliabile avere con se tutti i medicinali necessari perché in un paese lontano potresti non riuscire a trovare cosa ti serve, potrebbero non dartelo senza una richiesta medica, potrebbe essere diverso da cosa sei abituato ad assumere o potresti trovarti in luoghi in cui non sono reperibili. Indispensabile se si viaggia con bambini.

 

  • Aspirina, antipiretico, antinfiammatorio, antidolorifico, antibiotico
  • Imodium
  • Antistaminico, cortisone, collirio
  • Pomata per punture d insetto, pomata antibiotica
  • Fazzoletti di carta
  • Gel mani disinfettante
  • Repellente insetti
  • Medicinali specifici se ne hai bisogno

 

In viaggio con bambini

Se viaggi con bambini dovrai aiutarli a preparare le loro valigie. Oltre a tutto quello già indicato per te potresti aggiungere qualcosa di adatto alle loro esigenze.

 

  • Libro da leggere
  • Giornalini di attività o da colorare per i più piccoli
  • Mini kit di colori
  • Diario di viaggio (quaderno da personalizzare con appunti, disegni e materiale trovato durante il viaggio)
  • Matita, penna, colla, forbicine, gomma
  • Compiti di scuola ridotti al minimo se necessario. Puoi fotografare le pagine da studiare con un tablet
  • Macchina fotografica con carica batterie
  • Snack per il volo
  • Mini guide turistiche per bambini
  • Carte o mini giochi da viaggio

 

Preparata la lista parti con quello che devi ancora fare o comprare.  Quando sei pronto puoi cominciare a raggruppare le cose da mettere in valigia. Vedendo tutto insieme puoi considerare se eliminare qualcosa.

Il giorno prima della partenza prepara la valigia. Valuta se usare solo un bagaglio a mano o valigie più grandi a seconda del tempo che starai via e del tipo di viaggio che dovrai fare.

 

Adesso sei pronto per partire!

Qual’è la tua destinazione?

 

 

Leggi anche:

VORRESTI ORGANIZZARE UN VIAGGIO MA NON SAI DA DOVE COMINCIARE?

COME PREPARARSI PER UN VIAGGIO IN OMAN?

OFFERTE VOLI PER GLI STATI UNITI DA €280

VOLI IN EUROPA LOW COST A PARTIRE DA 20€ PER APRILE E MAGGIO

 

     

    Seguimi anche su Facebook e Instagram!

    Viaggio quasi gratis. Offerte voli per gli Stati Uniti da €280

    Viaggio quasi gratis. Offerte voli per gli Stati Uniti da €280

    Se vuoi partire per l’oltreoceano questa estate, sei ancora in tempo per trovare voli convenienti ma devi affrettarti. Ho cercato per te le migliori offerte di voli per gli Stati Uniti per le principali città americane DA NON PERDERE! 

    Prenota ora a partire da €280.

    NEW YORK- MIAMI- LOS ANGELES- SAN FRANCISCO

    New York, Miami, Los Angeles e San Francisco. Quattro città americane ma completamente differenti tra loro.
    Quattro modi diversi per entrare in contatto con la cultura americana e le sue tante sfaccettature.

     

    New York

    La grande mela e grande lo è davvero! Non solo per la dimensione ma soprattutto per l’impatto che si ha arrivando in questa città così radicata nel nostro immaginario.

    La maestosità dei grattacieli simbolo della potenza americana ma anche luoghi storici come Ellis Island, l’isola in cui i nostri antenati venivano “accolti”, la Statua della Libertà e l’ intramontabile Ponte di Brooklyn, testimonianze immutate nel tempo della storia americana!

    Dalla stazione centrale è possibile prendere il treno in direzione sud, verso Washington e Philadelphia oppure verso nord nella bella e accogliente Boston. Oppure spostarsi in aereo per visitare le stupefacenti cascate del Niagara al confine col Canada.

    Miami

    Se il caos di New York non fa per te, Miami è un mix tra metropoli americana e città costiera dal sapore caraibico cubano.

    Oltre alle diverse opportunità offerte dalla città, dalle sue spiagge e dalle sue tante forme di divertimento, è quasi d’obbligo noleggiare un auto ed esplorare i dintorni.

    Le Keys, meravigliose isole immerse nelle acque trasparenti del Mar dei Caraibi e dal tramonto imperdibile. Il parco nazionale delle Everglades con le sue paludi e i coccodrilli oppure le belle spiagge da surfisti che si incontrano risalendo la costa verso nord.

    Se ne hai voglia puoi arrivare fino ad Orlando per visitare il Kennedy Space Center e Disney World.

    Los Angeles

    Sulla costa opposta, affacciata sull’oceano Pacifico troviamo Los Angeles che come Miami mischia caratteri americani con altri più latini, in questo caso del Messico.
    Dai grattacieli del centro finanziario alla zona di Hollywood e Sunset Boulevard famose per la storia del cinema, alle località di mare quali Santa Monica, Malibù e Santa Barbara dove spiaggia, sole e mare la fanno da padroni.

    Anche qui è necessario noleggiare un’auto per spostarsi nei dintorni…c’è solo l’imbarazzo della scelta! Verso nord, lungo la costa del Big Sur fino a San Francisco. Verso sud in direzione San Diego. Oppure all’interno sulle montagne della Sierra Nevada nei parchi di Yosemite e Sequoia o nel deserto del Mojave nei parchi di Joshua Tree e Death Valley fino ad arrivare a Las Vegas.

    San Francisco

    Cosa dire di San Francisco? Io la adoro! Città americana ma dalle caratteristiche più europee. Il ritmo qui è più lento e i quartieri sono ricchi di fascino.

    Il tram che sale e scende dalle colline su cui è costruita la città, il molo del Pier 39 sul Fisherman’s Wharf dove leoni marini si scaldano al sole tiepido e dove si può mangiare dell’ottimo pesce. Oppure il magnifico parco del Golden Gate Bridge dove se ne hai voglia potrai giare in bicicletta per godere meglio della bellezza della città.

    Anche da San Francisco con un’auto puoi spostarti verso la Big Sur e Los Angeles o negli interni nei parchi di Yosemite e Sequoia.

    L’ideale se vuoi vedere tutta la California è quello di arrivare su Los Angeles e ripartire da San Francisco per poter esplorare completamente questo bellissimo stato senza eccedere sui kilometri.

    A te la scelta!

    Per dove preferiresti partire?

     

    Ecco le tariffe dei voli che ho scelto per te su viaggi di 10/15 giorni


    Ho cercato per te le migliori offerte per i voli verso gli Stati Uniti. Puoi collegarti su Momondo, inserire le date che trovi qua sotto e avviare la ricerca. Troverai un grafico dal quale potrai avere un’idea visiva immediata sui prezzi per ogni giorno del mese su andata e ritorno e abbinandole trovare eventuali alternative adatte alle tue esigenze! Ricorda che i prezzi oscillano velocemente.

    Offerte Voli Usa Estate 201

     

    New York

    Da Milano
    Me 5/6       Ma 16/6   €282
    Gi 20/6       Ma 2/6     €280
    Ve 28/6      Ma 9/7     €297
    Me 21/8     Do 1/9      €306

    Da Roma
    Gi 9/5         Lu 20/5     €270
    Ve 7/6        Ma 18/6   €370
    Me 19/6     Ma 2/7     €343

     

    Miami

    Da Milano
    Ma 14/5      Me 12/6    €293
    Gi 6/6          Me 12/6    €302
    Gi 6/6          Do 16/6     €315

    Da Roma
    Ma 4/6        Do 16/6    €412
    Me 12/6      Gi 27/6     €429
    Ma 2/7        Do 14/7    €507
    Sa 10/8       Ma 20/8    €488

     

    Los Angeles

    Da Milano
    Me 5/6       Me 19/6   €447
    Me 12/6     Gi 27/6     €439
    Me 19/6     Gi 4/7       €434
    Ma 16/7     Me 31/7   €523
    Lu 29/7      Me 14/8    €545

    Da Roma
    Me 12/6    Gi 27/6     €482
    Ve 7/6       Gi 20/6      €477
    Lu 24/6     Do 7/7      €502
    Me 10/7   Me 24/7   €559
    Ve 26/7    Me 7/8      €551

     

    San Francisco

    Da Milano
    Me 12/6   Me 26/6   €483
    Me 19/6   Ma 2/7     €457
    Ma 25/6   Ma 9/7     €465
    Do 14/7    Ma 30/7   €558
    Do 18/8    Do 1/9      €527

    Da Roma
    Ma 28/5   Lu 10/6    €504
    Me 19/6   Me 3/7    €516
    Me 21/8   Lu 2/9      €501

     

    Hai trovato qualcosa di interessante? Fammi sapere se ti sono stata d’aiuto!

    Leggi anche:

    VOLI IN EUROPA LOW COST A PARTIRE DA 20€ PER APRILE E MAGGIO

    VORRESTI ORGANIZZARE UN VIAGGIO MA NON SAI DA DOVE COMINCIARE?


    ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO

    Fase 1 → IL VOLO

    Trova il volo e prenota.
    I migliori siti per confrontare i prezzi e scegliere le date migliori per risparmiare sono Momondo e Kayak Explore.

    Fase 2 → HOTEL

    Scegli il tipo di pernottamento che preferisci a seconda del budget o del tipo di vacanza che vuoi fare.

    Fase 3 → AUTO

    Se hai bisogno di un’auto su Rentalcars puoi trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per te.

     

     

    COSA ASPETTI? DECIDI, PRENOTA E PARTI!

     

    Tra i vigneti del Monferrato. L’Abbazia di Santa Maria di Vezzolano

    Tra i vigneti del Monferrato. L’Abbazia di Santa Maria di Vezzolano

    Poco distante da Torino, superata la collina, si snoda la Strada Reale dei vini torinesi che passando attraverso paesi e piccoli borghi raggiunge le dolci e verdi colline del Monferrato. Superato Castelnovo Don Bosco la vista si apre sui meravigliosi vigneti che in primavera riprendono vigore insieme a prati verdi e ciliegi in fiore. Qui sorge l’Abbazia di Vezzolano. Impossibile non fermarsi per ammirare tanta bellezza.

    Un gioeillino di epoca romanica nascosto tra i vigneti

    L’abbazia di Vezzolano è situata nel comune di Albugnano, graziosissimo paese conosciuto come “il balcone del Monferrato” in quanto è il più alto di questo territorio e dal suo belvedere si gode di una splendida vista. Ai piedi di questa collina sorge la bella Abbazia romanica di Santa Maria di Vezzolano, uno dei più begli esempi di romanico in Piemonte.

    Secondo la leggenda venne fondata da Carlo Magno mentre dalle testimonianze storiche la sua costruzione sembrerebbe iniziata nel XII secolo su antichi resti romani.

    L’abbazia è costruita in stile romanico e gotico con decorazioni a fasce bicrome in pietra arenaria e mattone che danno un effetto ottico molto interessante ancor più nelle navate interne. All’interno la navata è preceduta da un bellissimo pontile in stile francese con archi a sesto acuto e bellissime fasce decorate a bassorilievo con ancora qualche traccia di colore che lo impreziosiscono.

    Il Chiostro

    Da una passaggio accanto all’altare si accede al chiostro, piccolo ma molto suggestivo. I quattro lati che circondano il giardinetto centrale sono sorretti da archi e colonne e appaiono diversi l’uno dall’altro in quanto realizzati in epoche differenti.

    Colonnine sottili che lasciano passare tanta luce alternate a colonne più massicce, capitelli con temi tra il cristiano e il fantastico tipici dell’epoca medievale e una serie di pregevoli affreschi dai colori vivaci risalenti al Trecento molto interessanti.

    Dintorni

    L’Abbazia di Vezzolano è immersa nel verde, circondata da boschetti e vigneti. Prendendo il sentiero che risale dall’entrata, si raggiunge un punto panoramico da cui ha inizio un sentiero di 6 km che arriva fino a Castelnuovo Don Bosco passando dalle due piccole e deliziose chiesette di Cornaredo e San Michele da dove il panorama è ancora più immenso.

    Luoghi semplici, bellissimi e poco conosciuti dove sapori, cultura e tradizioni si intrecciano alla perfezione. Per chi come me vive a Torino e dintorni è una bella idea per una gita in giornata. Per chi è più lontano potrebbe essere una buona meta per alternare la vivacità della città di Torino con una giornata all’insegna de relax e buon cibo.

     

    Orari

    L’Abbazia del Vezzolano ha ingresso gratuito e segue i seguenti orari:

    Periodo invernale sino al 10 marzo: solo sabato, domenica e festivi dalle 10,00 alle 17,00
    Dal 12 al 30 marzo: tutti i giorni dalle 10,00 alle 17,00 escluso il lunedì non festivo
    Da domenica 31 marzo a sabato 26 ottobre: tutti i giorni dalle 10,00 alle 18,00 esclusi il lunedì non festivo

    Per altre info visita il sito dell’Abbazzia di Vezzolano.

     

    Cosa vedere in Andalusia, terra dai profumi e dai sapori mediterranei

    Cosa vedere in Andalusia, terra dai profumi e dai sapori mediterranei

    L’Andalusia è una regione meridionale della Spagna. Durante un viaggio a Siviglia ho avuto la possibilità di noleggiare un’auto ed esplorare i dintorni e ne sono rimasta affascinata. Terra dai colori, profumi e sapori antichi plasmata da antiche culture tra l’Oriente e l’Occidente. E’ una meta facile da raggiungere ed economica grazie ai numerosi voli low cost. Per questo l’Andalusia è ricca di cose da fare e da vedere. Ecco qualche suggerimento per trascorrere delle giornate  all’insegna del relex e del divertimento.


    Andalusia, una terra dal fascino d’Oriente

    L’Andalusia è una regione a sud della Spagna affacciata sul mare Mediterraneo e sull’Atlantico, con gli interni che alternano montagne rocciose a dolci colline fiorite e a magnifici uliveti. Una terra arsa dal sole in cui la storia ha creato una mescolanza di stili grazie alla collaborazione di cristiani, arabi ed ebrei che hanno abitato queste terre lasciandoci un patrimonio artistico e architettonico unico e straordinario.

    Una regione che ci offre prodotti e sapori Mediterranei di grande qualità, dal profumatissimo olio d’oliva, allo sherry che viene normalmente utilizzato per accompagnare i prelibati frutti di mare, il prosciutto Serrano tagliato al coltello e i pomodori con cui si preparano deliziose bruschette. Sapori e profumi intensi di una terra calda e accogliente dove la vita e l’allegria sono radicate in ogni abitante.

    Visitare l’Andalusia significa esplorare campagne e riserve naturali di una bellezza pura e selvaggia andando alla ricerca di piccoli villaggi arroccati sulle montagne, i Pueblos Blancos, immergersi nella vita delle città andaluse avvolte dal profumi degli aranceti e ricche di arte e cultura, visitare moschee incredibili, palazzi moreschi, cattedrali cristiane o rilassarsi sulle belle spiagge della costa del Sol e de Luz.
    Ecco nel dettaglio alcune idee su cosa fare e cosa vedere in Andalusia!

     

    SIVIGLIA, CAPITALE DELL’ANDALUSIA

    Siviglia è una città dal fascino multiculturale. Se vuoi immergerti completamente nelle sue tradizioni e nei suoi costumi potresti visitarla nel periodo pasquale quando si celebra la Semana Santa, oppure durante la Feria de Abril, festa tradizionale che attira ogni anno un gran numero di turisti.

    L’architettura di Siviglia è un incrocio di arte romana, moresca, medievale, rinascimentale e barocca.

     

    COSA VEDERE

    • La zona più caratteristica è il pittoresco Barrio de Santa Cruz, un tipico quartiere andaluso, vecchio quartiere ebraico e medievale, con i bianchi vicoli, i patios ornati di fiori, le piazzette nascoste, i caratteristici negozietti e piccoli locali in cui fermarsi per apprezzarne l’atmosfera. Ovunque si respira il dolce profumo degli aranci in fiore. Qui si trovano le principali attrazioni della città come la cattedrale e l’Alcazar, entrambe Patrimonio dell’Unesco.
    • La Cattedrale gotica che conserva la tomba di Cristoforo Colombo  con la famosa torre campanaria della Giralda, antico minareto della moschea almohade in stile moresco da cui si può godere di un bellissimo panorama. Bellissimo anche il patio interno con la fontana immersa in un giardino di aranci.
    • Sontuosi palazzi con giardini magnificamente realizzati primo fra tutti il Real Alcàzar la cui architettura è un incrocio di influenze cristiane e musulmane. Saloni, cortili, archi, decorazioni in piastrelle di ceramica smaltata, Azulejos, e ancora giardini sontuosi con fontane e scorci incantevoli.
    • La maestosa Plaza de España che si estende per 50.000 metri quadrati con due alte torri ai lati, i canali che la separano dal parco in cui è possibile noleggiare barchette a remi, le sue meravigliose decorazioni in piastrelle di ceramica e le fontane.

     

     

    CORDOBA

    Cordoba è stata per lungo tempo capitale dell’impero islamico e a lungo è stata considerata la vera capitale della Spagna e la città più popolosa d’Europa.
    La sua magnifica moschea e i famosi patios tra viuzze acciottolate, nicchie nascoste, piastrelle decorate, alberi di arancio e limone intensamente profumati, cancelli e grate in ferro battuto e piccole botteghe rendono questa città molto piacevole e ricca di fascino.

    Tra le cose assolutamente da vedere e che vale da sola una visita a Cordoba è la Mezquita, la grande moschea vecchia di dodici secoli. Camminare attraverso il suo colonnato interno composto da ben 850 colonne di granito lascia senza fiato. Nicchie dorate ricche di decorazioni e il patio col suo rigoglioso giardino di aranci. Nel ‘500, nel cuore della moschea riconsacrata venne distrutta una parte per costruirvi la cattedrale cristiana. L’effetto di veder sorgere una cattedrale all’interno di una moschea è molto suggestivo.

     

    GRANADA

    Città giovane e vivace grazie alla presenza di molti universitari.

    Passeggiando per i suoi vicoli caratteristici sempre pieni di gente sorridente, locali e ristoranti in cui poter gustare tipiche tapas, arriverai alla bellissima Alhambra, dimora dei sovrani musulmani e monumento più significativo della città. Costruita sulle rovine di una cittadella aveva inizialmente lo scopo di fortezza ma successivamente venne integrata con meravigliosi cortili, fontane e giardini, resi ancor più belli da giochi di luci ed ombre sorprendenti. Affascinante il contrasto tra la rigidità dell’esterno e l’eleganza e la raffinatezza degli interni. Visto l’elevato numero di turisti che la visitano ogni giorno, è consigliabile prenotare la visita in anticipo.

    Merita una visita anche l’Albacìn, l’antico quartiere in cui si stanziarono i Mori dopo la Reconquista. Anche qui possiamo trovare le tipiche caratteristiche dei paesi andalusi che lo rendono la parte più caratteristica della città.

    Sia l’Alhambra che l’Albacìn sono patrimonio dell’Unesco e sono due delle tappe più importanti da vedere in Andalusia.

    COSA VEDERE E COSA FARE LONTANO DALLE CITTà

     

    I PUEBLOS BLANCOS

     

    I Pueblos Blancos sono dei caratteristici paesini dalle case dipinte di bianco arroccati sulle montagne e circondati da uliveti. Le piccole vie molto strette e anguste sono abbellite da vasi fioriti. Passeggiando in queste strade sembra di tornare indietro nel tempo dove il ritmo della vita è molto diverso da quello delle grandi città. La tranquillità, il silenzio, il caldo e il suono delle cicale. Il profumo della campagna, i panni stesi al sole mossi dal vento. Anche senza particolari attrazioni il loro fascino è grande e girando in tranquillità tra queste colline capita di fermarsi in posti non pianificati che catturano la nostra attenzione.

    Arcos de la Frontera, Vejer de la Frontera, Zahara de la Sierra, Alhama de Granada sono solo alcuni dei tanti bellissimi pueblos presenti in Andalusia.

     

    RONDA

    Tra questi spicca Ronda piccolo villaggio costruito su uno strapiombo roccioso alto 160 m che taglia la città in due riunendola grazie allo spettacolare Puente Nuevo. Il paese ha tipiche caratteristiche arabe con case bianche, piccole stradine e balconcini fioriti che lo rendono molto piacevole da visitare anche se abbastanza turistico rispetto ad altri.

     

    COSTA DEL SOL E COSTA DE LUZ

    Tra Malaga e Cadice si trovano le soleggiate Costa del Sol e Costa de Luz, un susseguirsi di spiagge urbane e attrezzate molto turistiche all’insegna del divertimento come quelle di Malaga e Torremolinos alternate a insenature più tranquille e di elite come Marbella o inserite in Parchi Naturali dalla natura più selvaggia sferzate dal vento, con montagne verdi e scoscese alle spalle punteggiate dai Pueblos Blancos.

    Tra Malaga e Gibilterra abbiamo la costa del Sol, mare, sole e divertimento su spiagge molto turistiche e affollate.

    Al fondo si arriva allo stretto di Gibilterra dove con una funivia si può salire in cima alla roccia e osservare in lontananza i monti del Nordafrica e la città di Tangeri in Marocco che si profilano oltre il mare e a cui è possibile arrivare con gite in battello da fare in giornata.

    Oltre Gibilterra inizia la costa de Luz affacciata sull’oceano Atlantico dove le spiagge si fanno più solitarie, selvaggie e sferzate dai venti ma decisamente più belle e affascinanti se siete alla ricerca di bellezza e natura incontaminata o se siete amanti del windsurf.

    Cadice è protesa fuori dalla baia quasi interamente circondata dall’acqua è può essere considerata una delle città più antiche d’Europa fondata da Ercole secondo la leggenda e dai Fenici nel 1100 a.C. secondo la storia. La città ha un carattere moresco, il porto molto attivo, le viuzze strette e caratteristiche, le piazzette piccole coi tanti mercati sempre affollati e la cattedrale barocca-neoclassica, una delle più grandi d’Europa.

    Il nord di Cadice è la patria dello Sherry con le sue colline coltivate a vigneti e da qui si può rientrare verso Malaga passando dall’interno, da Ronda e dal percorso dei Pueblos Blancos.

    Trascorrere qualche giorno in Andalusia col suo calore, i sapori, i profumi e il suo meraviglioso patrimonio artistico ti lascerà un bellissimo ricordo nel cuore. La primavera in particolare è il momento ideale grazie ad un clima non troppo caldo e aranceti e colline in fiore.

    Puoi volare a Malaga o a Siviglia con voli low cost e noleggiare un auto per esplorare la zona. Le città sono tutte piuttosto vicine e sono facilmente raggiungibili anche percorrendo le belle strade secondarie che ti daranno la possibilità di godere del paesaggio e di fermarti in qualche Pueblos Blancos che attirerà la tua attenzione. Se vuoi solo un consiglio, non entrarci con la macchina…potresti non riuscire più ad uscirne!

     

     

    Leggi anche:

    Vorresti organizzare un viaggio ma non sai da dove cominciare?

    Voli in Europa low cost a partire da 20€ per aprile e maggio!


    ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO IN ANDALUSIA

    Fase 1 → IL VOLO

    Trova il volo e prenota.
    I migliori siti per confrontare i prezzi e scegliere le date migliori per risparmiare sono Momondo, Kayak Explore e Skyscanner.

    Fase 2 → HOTEL

    Scegli il tipo di pernottamento che preferisci a seconda del budget o del tipo di vacanza che vuoi fare.

     

    Fase 3 → AUTO

    Se hai bisogno di un’auto su Rentalcars puoi trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per te.

     

    Fase 4 → PRENOTAZIONI EVENTI, ATTRAZIONI, MUSEI

    Se vuoi toglierti il pensiero e prenotare in anticipo su Tripadvisor hai la possibilità di prenotare tour e ingressi a musei, moschee, palazzi.
    In particolare per Alhambra, Mezquita , Catterale di Siviglia e Real Alquàzar è consigliabile prenotare in anticipo per evitare lunghe code.

    Altre info su Andalusia Spagna

     

    COSA ASPETTI? DECIDI, PRENOTA E PARTI!

     

    Voli in Europa low cost a partire da 20€ per aprile e maggio

    Voli in Europa low cost a partire da 20€ per aprile e maggio

    Il lungo ponte Pasquale si avvicina ma se non sei partito d’anticipo i costi possono essere già piuttosto alti. L’alternativa è aspettare di trovare qualche offerta dell’ultimo minuto oppure partire qualche giorno di un altro week end di aprile o maggio.

    Ho trovato per te alcuni voli a partire da 20€!

    Londra, Parigi, Madrid, Vienna, Budapest, Siviglia e Bruxelles low cost 

    Spesso troviamo post e pubblicità di voli super economici ma quando poi proviamo a cercare non troviamo mai realmente l’offerta sul week end o su destinazioni interessanti. Il motivo è che la ricerca per trovare prezzi vantaggiosi tra le tante offerte sia sull’andata che sul ritorno è piuttosto lunga e impegnativa.

    Per questo l’ho fatto io per te! Ho scelto alcune delle offerte di voli low cost per l’Europa più interessanti sul mese di aprile e maggio ma se sei interessato affrettati perché i posti più economici finiscono velocemente!

    Su Parigi e Londra si trovano sempre ottimi prezzi ma in Europa ogni capitale nasconde una bellezza unica.

    Vienna, città austriaca dal grande fascino reale, Madrid col suo calore, i vicoli caratteristici e i grandi vialoni, Budapest, capitale dell’est sempre più apprezzata.

    Le mie preferite tra le offerte di aprile e maggio sono Bruxelles e Siviglia, sicuramente le meno conosciute ma a mio avviso più interessanti ed economiche.

    Bruxelles è una bellissima città delle Fiandre dal fascino medievale che accosta storia e modernità. Tante zone affascinanti con piccoli locali in cui fermarsi, la grande piazza centrale patrimonio dell’Unesco e l’imponente cattedrale gotica.

    Dalla stazione centrale è possibile prendere il treno per spostarsi verso due cittadine più piccole delle Fiandre di cui mi sono innamorata, Ghent e Bruges.

    Se hai più tempo a disposizione puoi pensare di noleggiare un auto e visitare le Fiandre con più calma. Ne rimarrai affascinato!

    Siviglia è un gioiello dell’Andalusia dove tradizioni e influenze europee e nord africane si fondono in un mix unico. In primavera le strade sono impreziosite dagli aranci in fiore che invadono i vicoli con il loro profumo intenso. Una città da vedere assolutamente.

    Con qualche giorno in più a disposizione vale la pena approfondire la conoscenza dell’Andalusia. L’influenza moresca ci ha lasciato un patrimonio architettonico unico come come l’Alcázar di Siviglia, la moschea cattedrale Mezquita di Cordova e l’Alhambra di GranadaRimarrai meravigliato da tanta bellezza!

    Ecco le tariffe dei voli che ho scelto per te su viaggi di 3 notti!

    Aprile

    Da Milano

    • Parigi          58€ Ryanair               gio 11 apr-dom 14 apr
    • Londra       48€ Ryanair               sab 27 apr-mar 30 apr
    • Vienna        49€ Laudamotion    sab 13 apr-mar 16 apr
    • Madrid       84€ Ryanair               sab 13 apr-mar 16 apr
    • Bruxelles    65€ Ryanair              sab 13 apr-mar 16 apr

    Da Roma

    Maggio

    Da Milano

    • Siviglia         48 € Ryanair           sab 25 mag-mar 28 mag
    • Bruxelles    29€ Ryanair             gio 16 mag-dom 19 mag
    • Madrid        38€ Ryanair             sab 18mag-mar 21 mag
    • Londra        20€ Ryanair             ven 10 mag-lun 13 mag
    • Bruxelles    29€ Ryanair             gio16 mag-dom 19 mag
    • Vienna        20 € Laudamotion  gio 23 mag-dom 26 mag

    Da Roma

    • Londra        42€ Ryanair             sab 11 mag-mar 14 mag
    • Bruxelles    29€ Ryanair             sab 18 mag-mar 21-mag
    • Budapest    59€ Ryanair             ven 3 mag-lun 6 –mag

    Cerca sui link delle compagnie aeree o vai su Momondo per vedere tutte le proposte. Inserisci le date che ti ho indicato e scegli il tuo volo.

     

    Hai trovato qualcosa di interessante? Fammi sapere se ti sono stata d’aiuto!


    ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO

    Fase 1 → IL VOLO

    Trova il volo e prenota.
    I migliori siti per confrontare i prezzi e scegliere le date migliori per risparmiare sono Momondo e Kayak Explore oppure vai direttamente sul sito delle principali low cost europee Ryanair e EasyJet.

    Fase 2 → HOTEL

    Scegli il tipo di pernottamento che preferisci a seconda del budget o del tipo di vacanza che vuoi fare.

    Fase 3 → AUTO

    Se hai bisogno di un’auto su Rentalcars puoi trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per te.

     

     

    COSA ASPETTI? DECIDI, PRENOTA E PARTI!

     

    Come prepararsi per un viaggio in Oman?

    Come prepararsi per un viaggio in Oman?

    “Il sultanato dell’Oman è uno dei paesi arabi meglio noti per la sicurezza che offre e per i luoghi meravigliosi che vi si possono visitare, variando dai percorsi nel cuore più selvaggio al mare paradisiaco del sud e visitabili con tour organizzati oppure in autonomia. Per queste ragioni sta diventando una meta sempre più richiesta.
    Io partirò ad aprile approfittando del lungo ponte Pasquale.

    Se vuoi sapere come prepararsi per il un viaggio in Oman leggi il post”

    OMAN, un gioiello incastonato nel deserto tra montagne, fiumi e oasi naturali

    I l sultanato dell’Oman sorge nel deserto tra Arabia Saudita, Yemen ed Emirati Arabi, affacciato sul Golfo Persico, il mar Arabico e il Golfo di Oman con capitale a Muscat, punto d’arrivo dei voli internazionali.

    Negli ultimi anni c’è stato un forte aumento del turismo che ha spesso trovato questo territorio impreparato soprattutto verso i turisti che vi si sono recati in autonomia grazie alla possibilità di girare e visitare il territorio in solitaria senza necessariamente affidarsi a costosi tour organizzati.

    Terra ricca di storia in cui l’identità, la cultura, la cucina e le tradizioni sono rimaste molto forti e radicate nei suoi abitanti ma allo stesso tempo è un paese moderno e molto aperto verso l’occidente.

     

    SCELTA DEL TIPO DI VIAGGIO

    L’Oman, grazie alla stabilità del suo Sultanato, è considerato un’oasi sicura in una delle zone più calde al mondo, fatta eccezione per l’estremo sud al confine con lo Yemen.
    Per questo motivo a differenza di altri paesi del territorio medio orientale, permette di essere visitato in grande libertà come qualsiasi altro paese occidentale. Prenotazione volo, noleggio auto, prenotazione hotel anche tramite Booking.com.

    E’ possibile girare tutto il territorio in auto in solitaria ad eccezione del deserto nel quale c’è bisogno di essere accompagnati da guide o da autisti o tour organizzati.

    I prezzi per questo tipo di viaggio sono abbastanza contenuti, volo a parte, per il quale è meglio muoversi d’anticipo.
    Discorso diverso per i tour con guida dove ovviamente possono salire anche di molto a seconda del tipo di percorso, di mezzo e di comitiva.

    Io avendo bambini e nonni al seguito ho optato per uno di questi tour. Dal momento però che i tour organizzati sono un modo di viaggiare che non amo…ho fatto un po’ di ricerca per evitare i soliti tour operator in pulmino con comitive di 20 persone… Ho così trovato un operatore italiano, “Original Tour”, che opera sul territorio grazie a un socio che vive sul posto permettendo così di fare escursioni in luoghi affascinanti e meno battuti. 2000 km attraverso deserti, canyon, oasi, montagne e spiagge deserte tutto rigorosamente in fuori strada.

    Se non amate troppo l’avventura il sud del paese offre bellissime spiagge, mentre il nord crociere tra fiordi, simili a quelli norvegesi, che si congiungono con gli Emirati Arabi.
    Dalla capitale di Muscat è possibile fare dei mini tour di 3/5 giorni per visitare le principali attrazioni per poi spostarsi sulle calde spiagge del sud. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Decidi tu come partire!

     

    DOCUMENTI

    Per entrare in Oman è necessario passaporto con almeno 6 mesi di validità e il visto che si può fare comodamente online o in uffici appositi.

    Se pensi di noleggiare una macchina è sufficiente la patente italiana.

    L’assicurazione di viaggio non è obbligatoria ma come sempre è consigliata.

     

    MONETA E COSTI

    La moneta è il Rial Omanita, OMR, che corrisponde a circa 2,3€. Conviene avere contanti con sé perché non sempre vengono accettate carte di credito. Si può però prelevare col bancomat basta verificare che sia abilitato per l’estero.

    Il costo della vita è abbastanza alto ma in realtà si può spendere tanto o poco a seconda di dove si decide di alloggiare e mangiare.

    Le escursioni possono essere care mentre i costi del noleggio auto sono simili all’Italia col vantaggio che la benzina ha un costo inferiore.

     

    PERIODO

    L’Oman è un paese molto, molto caldo. In estate le temperature possono superare i 50 gradi mentre in inverno sono più gradevoli ma molto rigide di notte. Il periodo ideale è da febbraio ad aprile nonostante si possano superare i 40 gradi ma essendo considerata alta stagione i prezzi sono più alti. Per la zona di mare invece di Salalah le temperature sono mitigate dal monsone nei mesi estivi.

    Il fuso orario è di sole 2/3 ore a seconda che viga l’ora solare o legale.

     

    COME VESTIRSI

    Il paese è di maggioranza musulmana ma a differenza di altri paesi arabi le leggi sull’abbigliamento sono meno rigide fatta eccezione per le moschee e i luoghi di culto in cui è richiesto di coprire spalle, gambe, polsi e caviglie. Per il resto del soggiorno come buona norma e segno di rispetto è consigliato coprire le ginocchia e non usare magliette scollate e sbracciate. Per i posti di mare in hotel e villaggi turistici non ci sono restrizioni se invece ci si trova in spiagge frequentate da gente del posto, meglio indossare pareo e maglietta.

    Negli interni e nel deserto consigliati scarponcini comodi per camminare e per proteggersi da eventuali ragni o scorpioni…

     

    TRASPORTI

    Il modo migliore per visitare il paese sono auto e bus privati. Il costo della benzina è piuttosto basso.
    I servizi pubblici sono praticamente assenti salvo in città dove si trovano i baiza bus, piccoli pulmini bianchi con funzione di taxi collettivi.

    E’ anche possibile noleggiare auto con conducente o taxi ma sono opzioni piuttosto care.

    Direi che è tutto.

     

    Ricapitolando:

    • Scegli una buona guida.
    • Studia il percorso, il periodo e i giorni che hai a disposizione.
    • Prenota il volo.
    • Prenota l’hotel.
    • Attrezzati con abbigliamento adeguato alle usanze del posto, fresco e comodo. Scarponcini, zaino e borracce.
    • Controlla passaporti e fai il visto.
    • Cambia la valuta e controlla la validità delle carte di credito e bancomat all’estero.
    • Fai un’assicurazione di viaggio.
    • Prepara un kit di medico con medicinali che potrebbero esserti utili.
    • Cappello, occhiali da sole, macchina fotografica e…BUON VIAGGIO!!!

     

    Leggi anche:

    VORRESTI ORGANIZZARE UN VIAGGIO MA NON SAI DA DOVE COMINCIARE?

    COSA METTERE IN VALIGIA PER UN LUNGO VIAGGIO?

    UN VIAGGIO EMOZIONANTE ATTRAVERSO IL DESERTO DELL’OMAN

    VIAGGIO IN OMAN: UN PAESE CHE TI SORPRENDERA’!

    L’AFFASCINANTE CAPITALE DELL’OMAN: MUSCAT

    Seguimi anche su Facebook e Instagram!


    ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO IN OMAN

    Fase 1 → IL VOLO

    Trova il volo e prenota.
    I migliori siti per confrontare i prezzi e scegliere le date migliori per risparmiare sono Momondo, Kayak Explore e Skyscanner.

    Fase 2 → HOTEL

    Scegli il tipo di pernottamento che preferisci a seconda del budget o del tipo di vacanza che vuoi fare.

    Fase 3 → TOUR OPERATOR

    La mia scelta testata è ORIGINAL TOUR

     

    Fase 4 → AUTO

    Se hai bisogno di un’auto su Rentalcars puoi trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per te.

     

    Fase 5 → PRENOTAZIONI EVENTI, ATTRAZIONI, MUSEI

    Se vuoi toglierti il pensiero e prenotare in anticipo su Tripadvisor hai la possibilità di prenotare le principali attrazioni, tour e ingressi a mostre, parchi e musei.

     

    COSA ASPETTI? DECIDI, PRENOTA E PARTI!

     

    Cosa vedere a Copenaghen in 6 giorni

    Cosa vedere a Copenaghen in 6 giorni

    Copenaghen è una capitale relativamente piccola ma ricca di cose da fare e da vedere sia in città che nei dintorni. Nel mio ultimo viaggio vi ho trascorso 6 piacevolissime giornate allietate ulteriormente da un clima caldo e sereno.
    Se hai voglia di visitare una capitale Europea ti racconto cosa vedere in questa bella città nordica

     

    ORGANIZZAzione deL VIAGGIO

    La scelta della destinazione è stata casuale. Volevo trascorrere qualche giorno in una capitale spendendo poco così ho innanzitutto cercato voli low cost della Ryanair. Ho trovato biglietti per Copenaghen a 50€, ho fatto un po’ di ricerca per vedere cosa la città offrisse e motivata dalle tante possibilità ho prenotato senza pensarci troppo. In realtà una sorpresina l’ho avuta…gli hotel sono parecchio cari ma alla fine ho scelto un ostello con camere famigliari, estremamente moderno, pulito, confortevole e a due passi dal centro, l’Urban House.

    Cosa vedere a Copenaghen day by day

     

    Giorno 1

    I Giardini di Tivoli

    Copenaghen offre diverse possibilità per organizzare un tour rilassante e vario. La mezza giornata dopo l’arrivo l’abbiamo trascorsa al famoso parco divertimenti noto come Giardini di Tivoli. Io non amo i parchi divertimento ma questo l’ho trovato incantevole.

    E’ il secondo più antico d’Europa, il primo si trova anche in questa città. Alcune giostre sono ancora quelle originali, come le montagne russe in legno. Ma non mancano anche quelle da brivido… In questo parco abbiamo alcuni record quali la giostra più antica e quella più alta al mondo.
    Il tutto è circondato da un bellissimo parco con laghetto che di notte si illumina come un villaggio fatato, chioschetti con ogni tipo di dolciume e caramella, zucchero filato e pasticcini. Ristoranti di ogni genere di ottima qualità. E ogni sabato a mezzanotte, per la gioia dei bambini, spettacolo pirotecnico. Un paese dei balocchi in vero stile retrò. Il mio consiglio quindi è di andare nel tardo pomeriggio del sabato per poter arrivare alla mezzanotte ed ammirare la magia dei fuochi d’artificio riflessi nei laghetti del parco.

    Giorno 2

    Centro storico, residenza reale, fortezza e Sirenetta

    Il secondo giorno attraversiamo il centro storico, lo Strøget, vasta zona pedonale, ricca di piazze, chiese, fontane e monumenti splendidi. Partendo dalla piazza del Municipio Radhuspladsen ispirata alla piazza di Siena, si può percorrere la Strædet composta in realtà da due strade, Læderstræde & Kompagnistræde, parallele alla più affollata Strøget. Negozi, locali, bar e ristoranti riempiono queste strade sempre affollate. Molti edifici di epoca medioevale sono stati distrutti dall’incendio del 1795 ma il quartiere conserva ancora tutto il suo fascino nordico. Arrivati alla grande Piazza di Kongens Nyrtorv abbiamo incontrato la parata delle guardie reali diretta alla residenza reale, l’Amalienborg Slot, dove ogni giorno a mezzogiorno avviene il cambio della guardia. Di fronte si erge la bellissima Marmorkirken, chiesa neobarocca, tesoro architettonico di Copenaghen con la sua maestosa cupola ispirata a quella di San Pietro in Roma.

    Ci dirigiamo verso il mare e i bellissimi giardini di Amaliehaven. Qui il lungo mare è un luogo davvero piacevole e rilassante. Si sente il profumo del mare e si ha una splendida vista sulla moderna Opera House, sull’altra sponda del canale. Chioschetti che preparano hot dog, waffle, limonate e caffè. Street food da mangiare seduti sul molo tra giardini, fontane, battelli che passano lentamente sulle acque calme del canale e ragazzi in bicicletta che percorrono il belvedere.

    Dopo pranzo una bella passeggiata lungo il canale ci porta verso il mare per ritrovare il simbolo della città, la Sirenetta, raffigurante uno dei personaggi più famosi delle storie di Hans Christian Andersen. La statua, non sempre apprezzata, ha subito negli anni parecchi atti di vandalismo ma ogni volta viene velocemente rimessa a nuovo.

    Al ritorno è possibile prendere una strada parallela che passa attraverso Kastellet, la fortezza a forma di stella che è uno dei siti storici più suggestivi della città. Con il suo fossato e i verdi bastioni racchiude splendide caserme, una cappella e un mulino a vento. Da qui si gode di una bella vista sul porto.

    Torniamo verso Piazza di Kongens Nyrtorv, questa volta passando per Bredgade, per dirigerci verso il bellissimo e caratteristico canale di Nyhavn. Un susseguirsi di palazzi colorati in stile nord Europeo che si riflettono sul canale e tanti locali in cui sedersi a bere o pasteggiare.
    Da qui è possibile fare un giro sulle numerose barche che attraversano la città offrendo la possibilità di ammirarla da un differente punto di vista. A me è piaciuto tanto e mi ha permesso di individuare zone da visitare il giorno seguente.

    La giornata si chiude con cena sul canale a base di patate e salmone in crema all’aneto accompagnati da birra danese.

    Giorno 3

    L’isola Castello, Christianshavn, Christania e tour in bicicletta

    Puoi dedicare il terzo giorno alla visita del quartiere di Slotsholmen, isola ricca di storia, palazzi e guglie che svettano alte in cielo.

    L’isola è quasi interamente occupata dal Christiansborg Slot, sede del parlamento e dell’ufficio del primo ministro. Salendo sull’ alta torre si trova un ristorante molto rinomato, il Tarnet, da cui è possibile godere di una bellissima vista della città. Altre attrazioni dell’isola sono il Palazzo della Borsa e la biblioteca Reale, il “Diamante Nero”, uno dei gioielli di architettura moderna più apprezzati di tutta la Scandinavia.

    Prendiamo il ponte che da Slotsholmen ci porta a Christianshavn. In questo quartiere si respira un’atmosfera piacevole e rilassata che ricorda una piccola Amsterdam. Stretti canali che scorrono tra palazzi antichi con barche ormeggiate accanto a locali e caffè con dehor su pedane galleggianti.

    Molto bella la chiesa di Vor Frelsers Kirke dalla cui torre a spirale alta 95 m e accessibile tramite 400 gradini, è possibile godere di una vista mozzafiato. Da qui un tempo si faceva vedetta per dare l’allarme nel caso dei frequenti e temuti incendi, in particolare dopo quello che nel 1795 distrusse quasi un quarto della città.

    Se sei alla ricerca di una destinazione alternativa puoi visitare la comunità di Christania. Si tratta di una zona immersa nel verde abitata da una comunità hippy nata negli anni ’70. Edifici bizzarri, caravan in legno, carri di rom e case galleggianti in un parco lussureggiante in cui poter passeggiare a piedi o in bicicletta.

    Proseguendo accanto al ponte pedonale di Inderhavnsbroen si trovano due locali in cui è possibile pranzare. Qui diversi chioschi di ottimo street food di varie parti del Mondo da gustare su tavoli di legno e sdraio sul molo che costeggia il canale. Da qui si vede come la gente del posto ama trascorrere la pausa pranzo in relax, prendendo un po’ di sole o leggendo un libro, aspetto del popolo danese mi ha molto colpito. Sapere cogliere momenti piacevoli anche nel bel mezzo di giornate lavorative.

    A questo punto prendiamo il ponte pedonale al fondo del quale ci fermiamo al Copenaghen Bicycles Aps per noleggiare delle biciclette e immergerci ancora di più nello stile di vita danese. Con queste torniamo in esplorazione dei quartieri visitati in mattinata, di Christania e del percorso che il giorno precedente ci ha portato verso la Sirenetta e oltre fino al porto. Meglio non avventurarsi nel traffico. Ci sono poche macchine ma pedalare tra le tante biciclette in fermento non è semplicissimo…

    Concludiamo la giornata con un buon gelato a Nyavn.

    Giorno 4

    Malmö, Svezia

    Il ponte di Öresund, capolavoro di ingegneria lungo 16 km, collega la città svedese di Malmö con Copenaghen. Con 23 € circa e 40 minuti di treno si raggiunge questa piacevolissima cittadina svedese.

    Qui è possibile spostarsi a piedi dalle stazione verso il centro storico sulla via principale, Mälarbron e Hamngatan, arrivando alla bella piazza quadrata di Stortorget. Sulla via pedonale trovate la Apoteket Lejonet, una caratteristica farmacia di fine Ottocento con bellissimi interni d’epoca.

    Si prosegue su Södergatan facendo una deviazione verso Lilla Torg, la piazza più bella di Malmö, risalente al 1592 ed ora uno dei luoghi di ritrovo più alla moda della città.  Ritornando su Södergatan si prosegue fino a Gustav Adolfs Torg, ultima piazza molto grande in cui è possibile fermarsi a curiosare tra le bancarelle del mercato.

    Tornando verso la stazione potete ancora percorrere il canale che va verso il faro e da qui se avete voglia incamminarvi verso le spiagge.

    La cittadina è molto piacevole, poco turistica e meno costosa di Copenaghen. Con i suoi affascinanti contrasti tra architettura storica e moderna è una meta in cui vale la pena trascorrere una giornata intera.

    Giorno 5

    Castelli di Kronborg a Elsinore e Frederiksborg

    La Danimarca è famosa per i suoi magnifici castelli. Per partire alla scoperta di due tra i più famosi di questi, il Kronborg di Amleto a Elsinore e il Frederiksborg, da Copenaghen è possibile spostarsi in poco tempo verso nord, in treno, in auto o con tour organizzati di una giornata.

    Percorrendo la Riviera danese verso Helsingør, dalla quale si gode di una splendida vista sullo Stretto di Øresund e della costa svedese dall’altra parte, si arriva al Castello di Frederiksborg situato nel centro di Hillerød e costruito su tre isolotti nel lago del Castello circondato da giardini, tra cui il più romantico in stile inglese e quello più formale in stile barocco francese.

    Il Castello di Kronborg, noto anche come Elsinore, si trova affacciato sul mare dinnanzi allo stretto di Øresund. È uno dei castelli rinascimentali meglio conservati del nord Europa ed è famoso in tutto il mondo grazie all’Amleto di Shakespeare. Essendo il castello più popolare della Danimarca, Elsinore attira 200.000 visitatori ogni anno.
    Qui potete trovare informazioni sui castelli più belli della Danimarca.

    Giorno 6

    Norreport, castello di Rosenborg, mercato coperto e quartiere latino

    Ultima giornata dedicata al passeggio rilassato senza grandi programmi per poter assaporare meglio l’atmosfera di questa bella città nordica.

    Per prima cosa facciamo colazione in una della tante buonissime pasticcerie del posto. Entrando il profumo di spezie e caffè sono davvero irresistibili! Se vi piacciono i sapori dei paesi nordici, sono una vera prelibatezza. Cardamomo, cannella, chiodi di garofano…brioches, panini neri ai cereali, alla segale, alle noci, salati o glassati. Davvero deliziosi.

    La mattinata è dedicata allo shopping ma spostandoci in direzione Norreport. Questo delizioso quartiere è un mix di ristoranti, locali, mercati e collezioni d’arte. Inoltre vi si trova la Galleria d’Arte Nazionale di Danimarca (Statens Museum for Kunst) e il bellissimo castello di Rosenborg Slot circondato da un fossato e giardini rigogliosi.

    Per pranzo ci dirigiamo al da Aamanns Deli & Takeaway per provare le tipiche smorrebrod, tartine di pane di segale guarnite in infiniti modi. Un mix di carne, pesce, uova o formaggi abbinate a verdurine, germogli, semi, spezie e aromi. Una delizia per gli occhi e per il palato. Il posto è piccolo ma molto accogliente, io ho prenotato direttamente dal sito.

    Dopo pranzo visita al Castello di Rosenborg e passeggiata nei meravigliosi giardini con laghetti e anatroccoli.
    Infine un giretto al famoso mercato coperto Torvehallerne KBH. Bancarelle e stand di prelibatezze danesi. Materie prime come mirtilli rossi e funghetti, pane e dolci, smoothie e acque aromatizzate di ogni tipo fatte al momento, carne, formaggi e una fantastica varietà di pesce, salmone e crostacei freschi da mangiare sul posto. Altamente consigliato per trascorrere un pranzo veloce ed economico.

    Ritorno verso l’hotel passando dalla vivacissima Købmagergade, nel quartiere latino, uno dei più antichi e suggestivi di Copenaghen ricco di edifici storici in tinte pastello. Sosta alla Torre Rotonda (Rundetarn) che con la sua rampa elicoidale porta sulla cima da cui è possibile godere di una splendida vista in pieno centro storico.

     

    Il mio viaggio si conclude così.

    Tante cose da vedere senza troppa fretta e con tante occasioni di relax per poter godere appieno dello stile di vita Danish Hygge.

    Se avete 6 giorni e volete visitare una capitale Europea, Copenaghen è un’ottima scelta. Da soli, in coppia o con due piccoli e curiosi bambini come ho fatto io!

    Cosa aspettate?

    Leggi anche:
    Sei mai stato a Copenaghen? Una città dalle tante sorprese!

    Vorresti organizzare un viaggio ma non sai da dove cominciare?

     


    ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO A COPENAGHEN

    Fase 1 → IL VOLO

    Trova il volo e prenota.
    I migliori siti per confrontare i prezzi e scegliere le date migliori per risparmiare sono Momondo, Kayak Explore e Skyscanner.

    Fase 2 → HOTEL

    Scegli il tipo di pernottamento che preferisci a seconda del budget o del tipo di vacanza che vuoi fare.

    La mia scelta testata è Hostel Urban House

    Fase 3 → DOVE MANGIARE

    Da Aamanns Deli & Takeaway troverai i migliori smørrebrod che abbia mangiato. Tipiche tartine a base di pane di segale guarnite in un’infinità di modi diversi. Ti consiglio di provarli tutti! Puoi prenotare direttamente sul sito.

    Se vuoi provare uno street food di qualità da gustare su tavolate direttamente in riva all’acqua, da Papirøen sull’ “Isola della Carta”.

    Al mercato di Torvehallerne, il principale mercato alimentare di Copenhagen a Frederikssborgade si può provare qualsiasi prodotto locale oppure gustare un pasto veloce a base smørrebrod, salmone, crostacei, sandwich, rinfrescanti smotie e centrifugati fatti al momento ed eccellenti selezioni di tè e caffè con profumati dolcetti tipici.

    Fase 4 → AUTO

    Se hai bisogno di un’auto su Rentalcars puoi trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per te.

    Fase 5 → TRANFERT AEROPORTO

    L’Aeroporto di Copenaghen è collegato al centro città con un comodo treno che vi porterà in soli 15 min. per un costo di 5€.
    Qui tutte le info su trasporti e costi per girare a Copenaghen.

    Fase 6 → PRENOTAZIONI EVENTI, ATTRAZIONI, MUSEI

    Se vuoi toglierti il pensiero e prenotare in anticipo su Tripadvisor hai la possibilità di prenotare tour in bici, a piedi, in bus o in traghetto. Ingressi ai Giardini di Tivoli, a musei, mostre e palazzi.

    Visit Denmark!

     

    COSA ASPETTI? DECIDI, PRENOTA E PARTI!

     

    Sei mai stato a Copenaghen? Una città dalle tante sorprese!

    Sei mai stato a Copenaghen? Una città dalle tante sorprese!

    COPENAGHEN! Città moderna, accogliente, dinamica e ricca di storia. Se vuoi qualche idea su cosa fare e cosa vedere ecco una piccola guida per passare qualche giornata in perfetto stile danish hygge!

    Recentemente dovevo scegliere una meta per trascorrere qualche giorno con i miei bambini sempre affamati di scoprire luoghi nuovi. Guardo i voli, cerco la migliore offerta low cost e trovo Copenaghen. Mi focalizzo su diverse cose da fare che trovo interessanti per i bambini, scoprire cose nuove sì ma senza annoiarsi… Parchi divertimento, musei interattivi, giri in battello, piste ciclabili. Tante possibilità per creare un tour vario e divertente!

    Ho visitato Copenaghen per la prima volta nel 1990 o giù di li. L’avevo trovata una bella città ma aimè…pioveva sempre. Autunno molto sfortunato! Questa volta il clima era perfetto e nonostante fosse settembre il sole era ancora molto caldo e il cielo sempre terso e azzurro.

    Visitando questa bellissima città sono tante le sensazioni provate. Perché la consiglierei?

     

    STILE DI VITA

    Muoversi in bicicletta

    Credo che i danesi abbiano una giusta idea del vivere bene in semplicità e consapevolezza. La città è molto piacevole da girare, noi abbiamo sempre camminato. Mai preso nessun mezzo, bicicletta a parte. La città brulica di biciclette, a volte fan quasi paura per quante sono ma in compenso si vedono molte poche macchine.
    Puoi trovare uomini in abito e ventiquattrore in bicicletta, chi trasporta carretti o chioschetti, mamme con carrozzina annessa, signore a passeggio. In estate ma anche in inverno con guanti e cappello. Tutti in bicicletta insomma…anche noi, ma su questo stenderei un velo visto che mi hanno quasi travolta…

    Una città sospesa tra i canali

    Un’altra cosa che mi ha colpita sono i canali che attraversano la città in riva ai quali la gente trascorre la pausa pranzo su tavoli di legno condivisi, a pasteggiare o a leggere un libro su sedie sdraio con il piacevole rumore dell’acqua di sottofondo, il profumo del mare, barche che passano lentamente, il sole tiepido, i sorrisi della gente. E la sera i locali con i dehor hanno una coperta poggiata su ogni sedia in vero stile danish hygge. Questa cosa mi ha fatto impazzire. Li amo!

    Vivere hygge style

    A Copenaghen tutto è hygge. Questa filosofia che si sta diffondendo anche da noi è difficile da spiegare. Creare atmosfere accoglienti, assaporare i piaceri della vita, sfruttare ogni piccolo momento per sentirsi felici. Ritrovarsi con persone a cui vuoi bene su un tavolino sul modo avvolti in una coperta sorseggiando un caffè caldo e fumante e assaggiando dolcetti profumati alla cannella. Questo è higge e questo è il motivo per cui i danesi vengono considerati tra i popoli più felici al mondo!

     

    LA CITTA’

    Copenaghen è stata eletta città più vivibile d’Europa e questa è esattamente la sensazione che ho avuto io vivendola anche solo per pochi giorni.
    La lingua è il danese ma tutti parlano inglese quindi se hai un minimo di dimestichezza con la lingua non sarà un problema comunicare.

    Modernità e tradizione

    E’ una bellissima città all’avanguardia, design moderno affiancato a quartieri ricchi di storia e tradizioni. Edifici storici, palazzi reali, meravigliosi musei, gallerie d’arte e splendidi giardini.
    Una città moderna sempre al passo con le ultime tendenze nell’ambito di moda, design e architettura. Locali  rinomati come il famoso Noma, ristorante stellato tra i più famosi al mondo dove il connubbio tra modernità e tradizione sono il punto di forza.
    Tante possibilità per trascorrere serate mondane, d’atmosfera o giocose coi bambini.

    Cosa fare

    Costruita su canali pittoreschi a due passi dal mare di cui se ne sentono la brezza e il profumo. Una città che sa stupirti in ogni periodo dell’anno. Capitale cosmopolita, bike-friendly, gay-friendly, vibrante e dinamica. Le strade e i quartieri sono puliti e funzionali, poco traffico, molte strade pedonali, caffè, locali e negozi. Puoi fare un giro in bici tra giardini e quartieri attraversando i canali e fermandoti a fare uno spuntino sul molo, visitare la città su un battello osservandola da una diversa prospettiva oppure trascorrere una giornata nei più antichi parchi divertimento del mondo. Tra questi assolutamente da non perdere nel centro città sono i Giardini di Tivoli risalenti al 1843. Angoli suggestivi illuminati da lucine variopinte, laghetti, chioschi di dolciumi colorati degni di un paese dei balocchi, giostre mozzafiato da record (la più alta del mondo) o montagne russe scricchiolanti in legno costruite nel 1914 (le più antiche del mondo), eventi, concerti e spettacoli pirotecnici: vi farà perdere la nozione del tempo.

    I QUARTIERI

    La città è divisa in sette quartieri principali ognuno dei quali contraddistinto da proprie particolarità.

    • L’Indre By è il centro storico ed è tutto visitabile a piedi. Qui si trovano la strada pedonale più lunga d’Europa, la Strøget, i giardini di Tivoli, il canale dalle facciate variopinte di Nyhavn in cui ha vissuto il famoso scrittore di favole Hans Christian Andersen e il brulicante quartiere latino.
      Spostandosi dalla via principale si possono scorgere alcuni scorci che mostrano il vero cuore di Copenaghen. Le piccole strade di Magstræde e Snaregade o la preziosa piazzetta nascosta di Gråbrødretorv, circondata da case rosse in legno dal caratteristico sapore nordico.
    • Østerbro è il quartiere più chic con tante zone verdi adatte ai bambini e in cui puoi passeggiare verso la cittadella del Kastellet e la statua della Sirenetta, simbolo della città.
    • Christianshavn è un quartiere caratterizzato da una piacevole atmosfera rilassata. Locali alla moda, piccoli canali con barchette ormeggiate sotto eleganti palazzi d’epoca la fanno assomigliare a una piccola Amsterdam. Proprio in questo quartiere si trova Christiania, zona caratteristica in cui vive una comunità autonoma legata a filosofie hippie anni ‘70 sviluppata in un parco senza macchine e con case dalle strane architetture variopinte costruite in baracche, caravan o capanne precarie.
    • Nørrebro è sicuramente la zona più alla moda, vibrante e multiculturale dove si trova la Galleria a cielo aperto Airplay che espone fotografia e arte digitale.
    • Vesterbo è la zona trendy in cui puoi fare colazione da Granola, uno dei caffè più amati della città, e visitare il Museo di Copenaghen e la birreria Carlsberg.
    • Frederiksberg, più fuori mano, è il quartiere benestante con grandi case e ristoranti rinomati. Qui si trovano lo zoo di Copenaghen e il Frederiksberg Have, uno dei parchi più grandi e antichi della città dove è possibile affittare una barca per una gita sui canali tra parchi verdi e bellissimi panorami.
    • Ørestad è il quartiere più nuovo e all’avanguardia costruito sull’isola di Amager, caratterizzato da design moderno e accattivante.

    Copenaghen è stata una meravigliosa sorpresa per come ha saputo evolversi e rinnovarsi negli anni. Nonostante i limiti che una città nordica può avere a causa del clima, sa essere calda, ospitale e… felice! Le persone sanno sfruttare le risorse che possiedono e vivere di bellezza e semplicità.

    Per questi motivi, se hai voglia di passare qualche giorno veramente higge…vai a Copenaghen!

    Leggi anche:
    Cosa vedere a Copenaghen in 6 giorni.

    Vorresti organizzare un viaggio ma non sai da dove cominciare?


    ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO A COPENAGHEN

     

     

    Fase 1 → IL VOLO

    Trova il volo e prenota.
    I migliori siti per confrontare i prezzi e scegliere le date più economiche sono  Momondo, Kayak Explore e Skyscanner.

    Fase 2 → HOTEL

    Scegli il tipo di pernottamento che preferisci a seconda del budget o del tipo di vacanza che vuoi fare.

    La mia scelta testata è Hostel Urban House

    Fase 3 → DOVE MANGIARE

    Da Aamanns Deli & Takeaway troverai i migliori smørrebrod che abbia mangiato. Tipiche tartine a base di pane di segale guarnite in un’infinità di modi diversi. Ti consiglio di provarli tutti! Puoi prenotare direttamente sul sito.

    Se vuoi provare uno street food di qualità da gustare su tavolate direttamente in riva all’acqua vai da Papirøen sull’ “Isola della Carta”.

    Al mercato di Torvehallerne, il principale mercato alimentare di Copenhagen a Frederikssborgade si può provare qualsiasi prodotto locale oppure gustare un pasto veloce a base smørrebrod, salmone, crostacei e  sandwich o dolcetti profumati accompagnati da rinfrescanti smoothie , centrifugati ed eccellenti selezioni di tè e caffè.

    Fase 4 → AUTO

    Se hai bisogno di un’auto su Rentalcars puoi trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per te.

    Fase 5 → TRANSFER AEROPORTO

    L’Aeroporto di Copenaghen  servito da un comodo treno che vi porterà in soli 15 min  al centro città per un costo di 5€.
    Qui tutte le info su trasporti e costi per girare a Copenaghen.

    Fase 6 → PRENOTAZIONI EVENTI, ATTRAZIONI, MUSEI

    Se vuoi toglierti il pensiero e prenotare in anticipo su Tripadvisor hai la possibilità di prenotare tour in bici, a piedi, in bus o in traghetto. Ingressi ai Giardini di Tivoli, a musei, a mostre e palazzi.

    Visit Denmark!

     

    COSA ASPETTI? DECIDI, PRENOTA E PARTI!

     

    Viaggio in Chiapas nel Messico Centrale. C’è molto di più oltre allo Yucatan!

    Viaggio in Chiapas nel Messico Centrale. C’è molto di più oltre allo Yucatan!

    “Messico: spiagge bianche, ottimo cibo, meravigliose testimonianze storiche… Ma se tutto questo non ti interessa, è esattamente in Messico che devi andare.

    Dimentica lo Yucatan. Oggi ti porterò in Chiapas!”

    CHIAPAS

    Il Chiapas, regione poco conosciuta del Messico centrale, è un susseguirsi di luoghi, volti, profumi che dopo tanti anni sono rimasti indelebili nei miei ricordi. Nel Chapas e’ possibile spostarsi tra città storiche dalla forte tradizione, meravigliosi siti archeologici immersi nella giungla, cascate cristalline lontane dalle classiche mete turistiche e delizioso, speziato cibo originale messicano.
    Ma un luogo in particolare mi ha colpito profondamente.

    Immagina di prendere un aereo interno che da Cancun o Città del Messico, vola verso l’interno, verso luoghi selvaggi e incontaminati. Arrivati in Chiapas, da San Cristòbal de las Casas si parte con piccoli bus o taxi privati attraverso foreste di pini dal verde acceso fino ad arrivare a 2200m di altitudine in un luogo così lontano dal tempo da farti dimenticare ogni altra cosa.

    San Juan Chamula

    San Juan Chamula è un villaggio del Chiapas più selavaggio in cui vive una popolazione che non parla lo spagnolo bensì un dialetto che si trascina ancora influenze dell’antico linguaggio Maya. La gente vive in miseria, le case son fatte di canne di bambù e fango secco. Per le strade si trovano grandi croci verdi Maya con aghi  di pino alla base.

    Questo piccolo paesino di montagna dal clima fresco e piacevole non ha tante cose da vedere se pensiamo a natura, arte o monumenti. Vi è solamente una grande piazza di terriccio e una bella semplice chiesa.
    Il piazzale polveroso si accende ogni giorno dei colori del tipico abbigliamento steso sui banchi traballanti del mercato del paese. Donne con bambini in braccio sedute a terra, signore senza età piegate in due dal peso di enormi cesti portati in spalla ma sempre pronte a elargire splendidi sorrisi. Uomini e piccoli ometti vestiti di nero restano in disparte parlando tra loro. E’ irrispettoso fissarli e soprattutto fotografarli. Per farlo bisogna chiedere il permesso.

    Soprattutto è assolutamente vietato fotografare gli uomini e l’Interno della Chiesa. Secondo le loro credenze la foto ruba l’anima delle persone. In realtà appena scesa da quel pulmino con la mia reflex in mano, istintivamente l’ho abbassata e ho sentito il desiderio di nasconderla. Non era il luogo… non era il momento.

     

    La chiesa di San Juan Bautista

    L’attrazione principale è la chiesa di San Juan Bautista.
    Nei miei viaggi sono entrata in molte chiese, ma mai ho provato sensazioni forti quanto quelle che ho sentito entrando in questo luogo remoto del Messico.

    CREDENZE E DEVOZIONE

    Il portone è decorato con colori meravigliosi che risplendono sulla bianca facciata. L’interno è sorprendente. Varcandolo si viene assaliti da una forte energia e uno spirito che lasciano senza fiato. Un fortissimo profumo di aghi di pino che ricoprono tutto il pavimento e stanno a simboleggiare il collegamento tra uomo e madre Terra. La chiesa è vuota. Niente altare, niente banchi, niente panche o qualsiasi cosa ci aspetteremmo di vedere in una chiesa.

    Accostate ai muri si trovano tante statue o feticci di santi cristiani, messe per volere della chiesa ufficiale. Ma le preghiere e i santi a cui le persone pregano sono pagani. Le statue portano degli specchi al collo per poter rimandare al fedele la propria immagine.

    Donne, uomini o intere famiglie. Scalzi e inginocchiati a terra circondati da aghi di pino e tante candele accese posate direttamente sul pavimento. Tante, tantissime candele di colori diversi ad indicare il motivo per cui si sta pregando. Le preghiere sono sussurrate a bassa voce ma tutte insieme creano incomprensibili e ipnotizzanti litanie. Preghiere intense, profonde a volte disperate.

    Può capitare d’ incontrare uno stregone che celebra i suoi riti o qualcuno con una gallina da sacrificare ai propri dei. Dettagli strani, come tante bottigliette di Coca Cola usata dagli stregoni nei loro riti magici mentre cercano di per fare uscire il male dalle persone. La Coca Cola ne agevola appunto la fuoriuscita…

    La mia macchina fotografica di tanto in tanto si è accesa timidamente ma per lo più è stata spenta e in silenzio. Poche foto ma un ricordo stampato direttamente nella mia memoria.

    Un’esperienza forte che mi ha fatto molto pensare a me stessa come turista, come viaggiatrice…come persona.


    ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO IN CHIAPAS

     

     

    Fase 1 → IL VOLO

    Trova il volo per San Cristobal de Las Lacas, aeroporto di Tuxtla Gutierrez e prenota.
    I migliori siti per confrontare i prezzi e scegliere le date più economiche sono  Momondo, Kayak Explore e Skyscanner.


    Fase 2 → HOTEL

    Scegli il tipo di pernottamento che preferisci a seconda del budget o del tipo di vacanza che vuoi fare.


    Fase 3 → AUTO

    Puoi noleggiare un’auto su Rentalcars e trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per te.


    Fase 4 → TRANSFER AEROPORTO

    L’Aeroporto di Tuxtla Gutierrez dista un’oretta dalla città. Dovrai prendere un taxi se non hai intenzione di noleggiare l’auto.

     

    COSA ASPETTI? DECIDI, PRENOTA E PARTI!

     

    Vorresti organizzare un viaggio ma non sai da dove cominciare?

    Vorresti organizzare un viaggio ma non sai da dove cominciare?

    "Se la scelta della meta per un nuovo viaggio è un momento emozionante, la ricerca di voli, hotel, auto e tutte le attività consultabili e prenotabili prima della partenza sono impegnative ma anche molto divertenti quando si sa come cercare.

    Vuoi sapere come fare a organizzare e prenotare il tuo viaggio risparmiando?"

    Iniziamo a distinguere due modalità di viaggio. Se l’obiettivo è anche quello di spendere poco, la ricerca della destinazione e dei voli dovrebbero andare di pari passo.
    Possiamo quindi avere due approcci:

    • Scelgo periodo, destinazione e poi prenoto
    • Scelgo budget, periodo e poi destinazione

    In questo articolo cercherò di guidarti attraverso i migliori siti di ricerca e prenotazione dando indicazioni su come muoversi.

    Ecco una lista di tutto quello di cui ti dovrai occupare per organizzare il tuo viaggio:

     

    SCEGLIERE LA DESTINAZIONE

    Come detto, non necessariamente è la prima cosa da fare. Nel caso lo sia potrai consultare la mia sezione blog o cercare sul web o sugli stessi siti dei voli, in base alla tipologia di vacanza che volete fare.

    VALUTARE LA DURATA

    Quanto tempo hai a disposizione? Quante e quali cose vorresti visitare?

    Per prima cosa dovresti fare un po’ di ricerca sul web che offre infinite informazioni di qualunque genere. Puoi acquistare una buona guida di viaggio da avere sempre a portata di mano sia prima che dopo la partenza.

    A mio parere la migliore è Lonely Planet. Sebbene non abbia immagini è veramente eccellente nelle proposte, nei consigli e di qualunque informazione necessitiate. La Mondadori invece è più accattivante e immediata da leggere, divisa per quartieri con relative mappe e i punti di interesse descritti, ricca di immagini, percorsi e piante dei monumenti principali. Tutto a discapito di un minor dettaglio e approfondimento delle informazioni ma sufficiente per un viaggio easy.

    Interessanti anche alcune app da scaricare. Io anche qui utilizzo sempre Lonely Planet.

     

    PRENOTARE IL VOLO

    Che ne dici di passare un week-end a Barcellona pagando un volo €30?

     

    Se vuoi spendere poco, e ti assicuro che si può spendere meno a partire per una capitale Europea che passare due giorni al mare sulle nostre coste…, il percorso da fare sarà inverso.
    Prenotare d’anticipo è vincente soprattutto nei periodi caldi di vacanze e festività. Ma a volte può dare grandi soddisfazioni anche la prenotazione dell’ultimo minuto.

    Ci sono diversi siti, tra i più ben fatti Momondo Discover e Kayak Explore, in cui è possibile visualizzare la mappa della zona interessata, dell’Europa per esempio, con i costi dei voli su tutte le tratte.

    Ti spiego come fare:

    Kayak Explore 

    Entrati nella pagina è possibile inserire innanzitutto la città di partenza. Si può lasciare qualsiasi data oppure selezionare un mese o dei giorni precisi. Infine orari, budget di spesa, scali o voli diretti.

    A questo punto appariranno sulla mappa le tratte con il costo del volo e si potrà così decidere quale tariffa è più adatta alle nostre esigenze in relazione alle destinazioni che preferiamo.

    Momondo

    Funziona allo stesso modo di Kayak anche se come sito lo preferisco.

    Anche qui inserisco città di partenza, budget, durata volo, diretto o no e date facoltative. Posso scegliere il continente di destinazione o muovermi direttamente sulla mappa per visualizzare la zona che mi interessa avvicinando o allargando.

    Scelgo la tariffa ed entro nella pagina con la promozione scelta.
    Qui trovo anche le alternative proposte dal sito di giorni e orari con grafico dettagliato che mi mostra le tariffe di partenza e ritorno di ogni giorno. Queste sono molto utili in quanto mi permettono di decidere i giorni di viaggio confrontando i prezzi da un week-end all’altro, utili soprattutto in periodi lavorativi in cui non sia possibile utilizzare date infrasettimanali.

    Semplice, chiaro ed economico.

    Segnalo ancora un ultimo sito ben fatto, Skyscanner che però difficilmente propone compagnie aeree low cost risultando quindi spesso più caro di altri.

    Su tutti questi siti, iscrivendosi alla newsletter è possibile ricevere notifiche di aumento o abbassamento delle tariffe dei voli scelti.

    Se invece vuoi andare diretto sui low cost in Europa, EasyJet e Ryanair sono le compagnie con cui viaggio sempre senza avere mai riscontrato problemi.

    Al momento della prenotazione fai attenzione ai costi extra nelle compagni low cost. Possono salire velocemente aggiungendo optional quali bagaglio da stiva, posto a scelta, assicurazione, imbarco prioritario.

    Per il pagamento è richiesta carta di credito, a volte Pay Pal, ma sono siti assolutamente sicuri con i quali non ho mai avuto problemi.

    Alla fine della prenotazione spesso viene chiesto se aggiungere noleggio auto, hotel o parcheggio all’aeroporto. Dal momento che è comunque possibile farlo in un secondo momento, io personalmente preferisco cercare altrove ed eventualmente tornare per valutare chi mi offre il prezzo migliore.

    Non resta che scegliere e prenotare!

     

    PRENOTARE IL  PERNOTTAMENTO

    Le possibilità di pernottamento sono varie e differenti a seconda del budget o del tipo di vacanza che volete fare.

    I possibilità principali sono:

    • Affitto camera o appartamento
    • Ostello
    • Hotel
    • Luxury Hotel Offerte
    • Charme

     

    AFFITTO CAMERE O APPARTAMENTI

    Se vuoi spendere poco o vuoi maggiore indipendenza potresti optare per l’affitto di un appartamento o di camere presso famiglie del posto in formula B&B. Ormai è diventato un canale molto utilizzato perché permette di risparmiare, di avere magari una bella sistemazione in pieno centro e di vivere la città in modo più rilassato e meno turistico. Ideale per famiglie con bambini che in hotel spenderebbero decisamente di più.

    Airbnb è il sito più utilizzato, serio ed attendibile.

    OSTELLO

    Se invece si preferisce rimanere in Hotel ma senza spendere cifre eccessive, soprattutto famiglie, giovani, gruppi di amici, gli ostelli sono un’ottima soluzione. Molti di questi sono diventati, a differenza di anni fa, moderni e confortevoli. Ne ho visitato uno recentemente a Copenaghen in viaggio coi miei bambini e ne sono rimasta veramente colpita!

    Si possono trovare sui tradizionali siti di hotel come booking oppure su questo bel sito dedicato, Hostelworld.

    HOTEL

    Per un classico soggiorno in hotel basta entrare su Booking, inserire luogo e date e troverai tutto quello che ti serve. Attivando i filtri potrai ordinare i risultati per prezzo, recensione o distanza dalla zona che sceglierai. Potrai trovare dall’hotel più economico a quello più lussuoso.
    Ci sono due forme di prenotazioni, con annullamento gratuito fino a 48h prima dell’arrivo, molto comodo se lo si vuole prenotare con largo anticipo ma poco più caro. L’addebito viene normalmente fatto al momento dell’arrivo ma leggete sempre le condizioni che possono leggermente variare da una struttura all’altra. Oppure senza rimborso dove il pagamento è immediato e senza possibilità di disdetta.
    Le recensioni sono sempre precise e in linea con quanto effettivamente offerto. Non ho mai avuto brutte sorprese!

    LUXURY E CHARME HOTEL

    Stai cercando una sistemazione speciale per un’occasione importante o perché hai deciso di concederti una vacanza al top?
    Secretescape offre occasioni in sistemazioni lusso con sconti molto interessanti.
    Se il prezzo non è un problema e volete una vacanza da sogno, su Relais Chateaux troverai camere in luoghi unici e spettacolari. Dimore, castelli, ranch. Posti unici per soggiorni indimenticabili!

    Su Italy Luxury Hotel trovi invece sistemazioni lusso nella nostra bellissima Italia.

     

    NOLEGGIO AUTO

    Se hai deciso di partire per un viaggio itinerante alla scoperta zone più estese, la soluzione migliore è il noleggio di un’auto. Su Rentalcars puoi trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per voi senza dover aprire tutti i siti di ogni singola compagnia.

     

    PARCHEGGIO AEROPORTO

    Puoi prenotarlo insieme al volo, se ti viene richiesto.
    In alternativa My parking mette a confronto diversi operatori del settore le principali città italiane.
    Io personalmente mi sono sempre trovata bene con Parking Go attivo in Italia e all’estero.

     

    COSE DA FARE

    Per evitare di arrivare in località con cui non si ha familiarità o di cui non si conosce la lingua o semplicemente per evitare lunghe code, è sempre molto comodo pianificare e prenotare alcune attività comodamente da casa. E’ possibile prenotare o acquistare trasferimenti dall’aeroporto all’ hotel, spettacoli, musei, parchi divertimenti, attrazioni, giri turistici, treni …

    Per ogni viaggio che ti racconterò nel blog darò indicazioni semplificate su quanto scritto su questo post con l’aggiunta di link utili per fare queste prenotazioni online specifiche per il viaggio in oggetto.

    Darò anche qualche consiglio di sistemazioni o ristoranti che ho provato di persona, la mia scelta.

    Io Viaggio Così…e Voi?
    Non ti resta che cercare ispirazione sul mio Blog e provare a organizzare il Tuo Viaggio, il Tuo Sogno!