Esiste un’isola tra Arabia, India e Africa che nessuno conosce. È Socotra, un’isola meravigliosa dichiarata Patrimonio dell’Unesco nel 2008 per la biodiversità di piante e animali e per i meravigliosi paesaggi incontaminati.

Ho visto per caso foto di questo luogo e ne sono rimasta incantata.

Isola di Socotra, “l’isola della Felicità”

L’isola di Socotra è uno dei più remoti luoghi della Terra avvolta dal mistero sin dall’antichità.
Il suo nome significa “paradiso” o “isola della felicità”. I suoi abitanti non sono di etnia araba nonostante di religione islamica e parlano una lingua semitica di cui non vi è versione scritta.

Appartiene allo stato dello Yemen che dal 2015 è afflitto da una terribile guerra. Quest’isola fa parte di un arcipelago di quattro isole nell’oceano Indiano, a 400 km dalla costa araba, e per questo è rimasta al di fuori dai conflitti che stanno sconvolgendo uno dei paesi più belli al mondo. Pressoché isolata nel periodo dei monsoni, è raggiungibile in aereo dal 1999.

La popolazione vive in semplicità con i prodotti ricavati dalla terra, dalle pesca e dalla caccia barattando la merce e vivendo seguendo i ritmi della natura.

Socotra, Patrimonio dell’Unesco

La caratteristica che rende unica l’isola di Socotra è la sua biodiversità. Vi si trovano 825 specie di piante differenti di cui il 37% sono uniche al mondo. Come l’albero Dracaena Cinnabari dalla particolare forma ad ombrello che produce una linfa rossa chiamata linfa del drago utilizzata per scopi medici sin dall’antichità. Il mare è un paradiso impreziosito da coralli e da una meravigliosa e incontaminata barriera corallina. Ci sono 192 specie di uccelli, 235 di coralli, 730 di pesci e 300 tra gamberi granchi e aragoste!

Le spiagge sono selvagge e il mare offre una miriade di sfumature dal verde al blu.

Panorami desertici dai colori caldi e dorati negli interni e dal bianco abbagliante lungo le coste.

Grotte antiche ricche di migliaia di stalattiti e stalagmiti.

Villaggi abitati da popolazioni dai tratti misto arabo africani che li rendono unici e misteriosi. Come la storia di quest’isola per secoli rimasta avvolta dal mistero ma la cui citazione risale alle antiche civiltà egiziane e greche con Virgilio e Aristotele fino ad Alessandro Magno e Marco Polo.

Recentemente ha riaperto le porte al turismo anche se un viaggio a Socotra è tanto unico quanto difficoltoso, destinato a veri appassionati e dallo spirito avventuriero soprattutto considerato il difficile periodo che sta vivendo lo Yemen.

Se sei interessato a partire per l’isola di Socotra puoi rivolgerti a Welcome to Socotra. Loro sapranno consigliarti e aiutarti nell’organizzazione del viaggio. Guarda la loro gallery su Instagram. Io sono rimasta senza parole!

All photos from instagramWelcometosocotra

Seguimi anche su Facebook e Instagram!

Share This