Sale San Giovanni è un piccolo incantevole borgo nascosto tra le colline della bassa Langa vicino a Cuneo. Le Alpi sullo sfondo incorniciano le colline verdi e rigogliose dove vengono coltivate lavanda ed erbe officinali biologiche. Meravigliose distese dalle sfumature di indaco e violetto della lavanda e dal profumo intenso dell’elicriso che ti portano con la mente in luoghi e tempi lontani.

Da anni desidero recarmi in Provenza per ammirare le bellissime coltivazioni di lavanda ma per vari motivi non sono ancora riuscita ad andare oppure ci sono stata ma nel momento sbagliato.

Oggi però ho trascorso una bellissima giornata tra colline dai colori e i profumi incredibili senza bisogno di andare in Francia. Con poco più di un’ora di macchina da Torino ho raggiunto il piccolo comune di Sale San Giovanni, un borgo incantevole dove il tempo sembra essersi fermato.

Un percorso affascinante tra coltivazioni di lavanda ed erbe officinali

Sale San Giovanni è un piccolissimo comune di appena 180 abitanti che è riuscito a risollevarsi grazie alla coltivazione di lavanda ed erbe officinali rigorosamente biologiche diventando un’eccellenza nel settore officinale ed erboristico.

Elicriso dal profumo mediterraneo talmente intenso da sentirlo ancora addosso tornata a casa. Issopo, melissa, camomilla, salvia, achillea, finocchio da cui vengono ricavati olii essenziali e officinali. Oltre a distese di grano Enkir, il cereale più antico del mondo già coltivato 10.000 anni fa nell’antica Mesopotamia e che su queste colline viene riscoperto e coltivato.

Un percorso di 7 km da fare in macchina, a piedi o in bicicletta tra queste meravigliose coltivazioni dai colori e profumi intensi. Qui la mappa.

Il periodo migliore per visitarlo è fine giugno ma dipende dalla fioritura che può leggermente variare di anno in anno. Maggiori info qui.

Un borgo incantevole dove il tempo si è fermato

Il paese si snoda su una stretta strada che tra piccoli angoli suggestivi porta al castello dei marchesi di Incisa Camerana edificato tra il XI e il XII secolo, sito su un dirupo da cui si gode di una splendida vista. All’esterno è circondato da alte mura mentre all’interno un bellissimo scalone porta al salone degli Alerami decorato con bellissimi affreschi. 

Tra le vie del paese si trovano Diverse chiese e parrocchie tra cui la Pieve di San Giovanni, la chiesa del piccolo cimitero, in stile romanico lombardo risalente all’anno 1000.

“Non solo erbe”, XXII fiera regionale delle piante officinali ed aromatiche

Ogni fine giugno, in concomitanza col periodo di maggiore fioritura delle erbe, da oltre 20 anni si svolge “Non solo erbe” l’importante fiera delle piante officinali. Tra i vicoli del paese troverai stand di erbe e prodotti biologici da esse ricavate, spezie, prodotti locali e diversi punti di ristorazione.

Una navetta invece accompagna i visitatori lungo il percorso che si snoda tra i campi in cui si alternano le coltivazioni biologiche di queste preziose piante con possibilità di percorrere i diversi tracciati secondari accompagnati da guide che ne raccontano la storia e gli utilizzi.

Ad arricchire la manifestazione mostre, concerti, visite culturali e convegni.

Un’occasione diversa per visitare questo piccolo borgo.

 

Non solo erbe 2019 si terrà dal 28 al 30 giugno. Ingresso libero.

Qui trovi il programma completo e la mappa dei percorsi e delle coltivazioni.

Maggiori info al sito ufficiale.

 

Share This