“Il sultanato dell’Oman è uno dei paesi arabi meglio noti per la sicurezza che offre e per i luoghi meravigliosi che vi si possono visitare, variando dai percorsi nel cuore più selvaggio al mare paradisiaco del sud e visitabili con tour organizzati oppure in autonomia. Per queste ragioni sta diventando una meta sempre più richiesta.
Io partirò ad aprile approfittando del lungo ponte Pasquale.

Se vuoi sapere come prepararsi per il un viaggio in Oman leggi il post”

OMAN, un gioiello incastonato nel deserto tra montagne, fiumi e oasi naturali

I l sultanato dell’Oman sorge nel deserto tra Arabia Saudita, Yemen ed Emirati Arabi, affacciato sul Golfo Persico, il mar Arabico e il Golfo di Oman con capitale a Muscat, punto d’arrivo dei voli internazionali.

Negli ultimi anni c’è stato un forte aumento del turismo che ha spesso trovato questo territorio impreparato soprattutto verso i turisti che vi si sono recati in autonomia grazie alla possibilità di girare e visitare il territorio in solitaria senza necessariamente affidarsi a costosi tour organizzati.

Terra ricca di storia in cui l’identità, la cultura, la cucina e le tradizioni sono rimaste molto forti e radicate nei suoi abitanti ma allo stesso tempo è un paese moderno e molto aperto verso l’occidente.

 

SCELTA DEL TIPO DI VIAGGIO

L’Oman, grazie alla stabilità del suo Sultanato, è considerato un’oasi sicura in una delle zone più calde al mondo, fatta eccezione per l’estremo sud al confine con lo Yemen.
Per questo motivo a differenza di altri paesi del territorio medio orientale, permette di essere visitato in grande libertà come qualsiasi altro paese occidentale. Prenotazione volo, noleggio auto, prenotazione hotel anche tramite Booking.com.

E’ possibile girare tutto il territorio in auto in solitaria ad eccezione del deserto nel quale c’è bisogno di essere accompagnati da guide o da autisti o tour organizzati.

I prezzi per questo tipo di viaggio sono abbastanza contenuti, volo a parte, per il quale è meglio muoversi d’anticipo.
Discorso diverso per i tour con guida dove ovviamente possono salire anche di molto a seconda del tipo di percorso, di mezzo e di comitiva.

Io avendo bambini e nonni al seguito ho optato per uno di questi tour. Dal momento però che i tour organizzati sono un modo di viaggiare che non amo…ho fatto un po’ di ricerca per evitare i soliti tour operator in pulmino con comitive di 20 persone… Ho così trovato un operatore italiano, “Original Tour”, che opera sul territorio grazie a un socio che vive sul posto permettendo così di fare escursioni in luoghi affascinanti e meno battuti. 2000 km attraverso deserti, canyon, oasi, montagne e spiagge deserte tutto rigorosamente in fuori strada.

Se non amate troppo l’avventura il sud del paese offre bellissime spiagge, mentre il nord crociere tra fiordi, simili a quelli norvegesi, che si congiungono con gli Emirati Arabi.
Dalla capitale di Muscat è possibile fare dei mini tour di 3/5 giorni per visitare le principali attrazioni per poi spostarsi sulle calde spiagge del sud. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Decidi tu come partire!

 

DOCUMENTI

Per entrare in Oman è necessario passaporto con almeno 6 mesi di validità e il visto che si può fare comodamente online o in uffici appositi.

Se pensi di noleggiare una macchina è sufficiente la patente italiana.

L’assicurazione di viaggio non è obbligatoria ma come sempre è consigliata.

 

MONETA E COSTI

La moneta è il Rial Omanita, OMR, che corrisponde a circa 2,3€. Conviene avere contanti con sé perché non sempre vengono accettate carte di credito. Si può però prelevare col bancomat basta verificare che sia abilitato per l’estero.

Il costo della vita è abbastanza alto ma in realtà si può spendere tanto o poco a seconda di dove si decide di alloggiare e mangiare.

Le escursioni possono essere care mentre i costi del noleggio auto sono simili all’Italia col vantaggio che la benzina ha un costo inferiore.

 

PERIODO

L’Oman è un paese molto, molto caldo. In estate le temperature possono superare i 50 gradi mentre in inverno sono più gradevoli ma molto rigide di notte. Il periodo ideale è da febbraio ad aprile nonostante si possano superare i 40 gradi ma essendo considerata alta stagione i prezzi sono più alti. Per la zona di mare invece di Salalah le temperature sono mitigate dal monsone nei mesi estivi.

Il fuso orario è di sole 2/3 ore a seconda che viga l’ora solare o legale.

 

COME VESTIRSI

Il paese è di maggioranza musulmana ma a differenza di altri paesi arabi le leggi sull’abbigliamento sono meno rigide fatta eccezione per le moschee e i luoghi di culto in cui è richiesto di coprire spalle, gambe, polsi e caviglie. Per il resto del soggiorno come buona norma e segno di rispetto è consigliato coprire le ginocchia e non usare magliette scollate e sbracciate. Per i posti di mare in hotel e villaggi turistici non ci sono restrizioni se invece ci si trova in spiagge frequentate da gente del posto, meglio indossare pareo e maglietta.

Negli interni e nel deserto consigliati scarponcini comodi per camminare e per proteggersi da eventuali ragni o scorpioni…

 

TRASPORTI

Il modo migliore per visitare il paese sono auto e bus privati. Il costo della benzina è piuttosto basso.
I servizi pubblici sono praticamente assenti salvo in città dove si trovano i baiza bus, piccoli pulmini bianchi con funzione di taxi collettivi.

E’ anche possibile noleggiare auto con conducente o taxi ma sono opzioni piuttosto care.

Direi che è tutto.

 

Ricapitolando:

  • Scegli una buona guida.
  • Studia il percorso, il periodo e i giorni che hai a disposizione.
  • Prenota il volo.
  • Prenota l’hotel.
  • Attrezzati con abbigliamento adeguato alle usanze del posto, fresco e comodo. Scarponcini, zaino e borracce.
  • Controlla passaporti e fai il visto.
  • Cambia la valuta e controlla la validità delle carte di credito e bancomat all’estero.
  • Fai un’assicurazione di viaggio.
  • Prepara un kit di medico con medicinali che potrebbero esserti utili.
  • Cappello, occhiali da sole, macchina fotografica e…BUON VIAGGIO!!!

 

Leggi anche:

VORRESTI ORGANIZZARE UN VIAGGIO MA NON SAI DA DOVE COMINCIARE?

COSA METTERE IN VALIGIA PER UN LUNGO VIAGGIO?

UN VIAGGIO EMOZIONANTE ATTRAVERSO IL DESERTO DELL’OMAN

VIAGGIO IN OMAN: UN PAESE CHE TI SORPRENDERA’!

L’AFFASCINANTE CAPITALE DELL’OMAN: MUSCAT

Seguimi anche su Facebook e Instagram!


ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO IN OMAN

Fase 1 → IL VOLO

Trova il volo e prenota.
I migliori siti per confrontare i prezzi e scegliere le date migliori per risparmiare sono Momondo, Kayak Explore e Skyscanner.

Fase 2 → HOTEL

Scegli il tipo di pernottamento che preferisci a seconda del budget o del tipo di vacanza che vuoi fare.

Fase 3 → TOUR OPERATOR

La mia scelta testata è ORIGINAL TOUR

 

Fase 4 → AUTO

Se hai bisogno di un’auto su Rentalcars puoi trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per te.

 

Fase 5 → PRENOTAZIONI EVENTI, ATTRAZIONI, MUSEI

Se vuoi toglierti il pensiero e prenotare in anticipo su Tripadvisor hai la possibilità di prenotare le principali attrazioni, tour e ingressi a mostre, parchi e musei.

 

COSA ASPETTI? DECIDI, PRENOTA E PARTI!

 

Share This