La capitale dell’Oman Muscat o Mascate è una delle città più antiche del Medio Oriente. Porto commerciale famoso già all’epoca dei romani per il commercio dell’incenso deve il suo nome attuale ai Greci. Per le sua bellezza, la pulizia e l’ordine è considerata una delle città più pulite al mondo.

Ne rimarrete affascinati!

Oman, Muscat e il sultano Qaboos

Una città molto grande che sta tuttora affrontando una continua espansione e modernizzazione. Molto diverso però l’approccio rispetto alle vicine Dubai e Abu Dabi. Qui infatti il sultano Qaboos ha da sempre spinto per crescita e modernità ma mantenendo forte l’identità del paese.

Case e palazzi non possono superare i 60m di altezza in quanto il minareto della Grande Moschea deve rimanere il punto più alto della città. Devono inoltre portare elementi architettonici della tradizione come cupole o finestre con arabeschi. Questo la rende un grande esempio di funzionalità unita a tradizione dal grande fascino. Palazzi in stile arabeggiante, moschee, giardini verdi con prato all’inglese, fiori colorati ovunque.

Le regole su religione e abbigliamento sono elastiche grazie a una volontà di apertura verso l’occidente. C’è un grande rispetto per le donne che sono libere di scegliere se portare il velo sul viso e i turisti non hanno regole troppo rigide da rispettare ad eccezione della moschea. È comunque importante seguire certi accorgimenti in rispetto alle tradizione del paese che ci accoglie.

Cosa vedere a Muscat

 

Museo Balt Al Zubar

Museo di modeste dimensioni che permette di approcciarsi alla storia e alla cultura islamica omanita. Abitudini, abbigliamento, religione, storia. È un buon punto di partenza per iniziare a conoscere il paese che si sta per visitare.

Al Alam Palace

Il meraviglioso palazzo del sultano Qaboos. Strade, cortili e pavimenti in marmo lucidi come fossero perennemente bagnati. Caratteristica che si ritrova anche all’Opera e nella Grande Moschea. Il palazzo dall’esterno è ben visibile nella sua eleganza e magnificenza col mare e lo splendido porto di Mutrah che gli fan da cornice insieme ai due forti laterali che lo sovrastano dall’alto delle scogliere.

Gli splendidi giardini fioriti e rigogliosi che lo circondano ne mettono in risalto l’eleganza.
L’accesso non è consentito ma è possibile ammirarlo e fotografarlo dall’esterno. Costruito in puro stile islamico nel 1972 si trova al centro della vecchia Muscat. Bellissimo sia di giorno messo in risalto dalla luce del sole, sia di notte grazie alla scenografica illuminazione.

 

Forti di Al-Jalali e Al- Mirani

I due forti portoghesi gemelli arroccati sulle scogliere alle spalle del Palazzo Reale. Risalenti al XVI secolo, costruiti dai portoghesi per proteggere l’ingresso del porto diventato punto nevralgico per gli scambi commerciali in medio oriente. Anche questi non possono purtroppo essere visitati ma dominano la città dall’alto della scogliera e offrono una splendida veduta della baia.

Royal Opera House

Il primo teatro dell’Opera dei paesi del Golfo. Terminato nel 2011 per volere del sultano, il palazzo dell’Opera è l’ennesima dimostrazione di come questo sultano sia riuscito a rendere la città di Muscat aperta anche culturalmente. Portare la musica in Oman. Portare la gente a teatro con rappresentazioni internazionali in lingua inglese e la volontà di crearne di nuove in lingua araba.
Il palazzo è splendido nella sua maestosità. Marmo lucido per gli esterni e ricche decorazioni arabeggianti negli interni, può ospitare fino a 1100 persone. Inaugurato nel 2011 con la Turandot diretta da Placido Domingo.

Mutrah

E’ il quartiere più storico e affascinante della città. Una mezza luna di edifici in pieno stile arabeggiante scandito da moschee e minareti che si affacciano sul porto. La sera quando il sole scende dietro i palazzi, i tetti si accendono di luce dorata e il quartiere accresce il suo fascino mentre i dhow, le tipiche imbarcazioni in legno a vela, rientrano lentamente in porto mostrando il loro profilo stagliato contro la luce del sole ormai basso.
All’alba piccole imbarcazioni rientrano in porto e mettono in mostra il pescato del giorno per il mercato del pesce.
Lungo la costa diversi locali vendono buonissimi frullati di frutta fresca fatti al momento e ristoranti tipici permettono di gustare le specialità del posto.

Souq di Mutrah

Il punto di maggiore attrazione del quartiere è il souq, il tradizionale mercato frequentano dalla gente locale oltre che da un gran numero di turisti. Un tetto di legno ricopre un intreccio di strade e vicoli in un susseguirsi continuo di negozietti che espongono artigianato e antiquariato locale, oro e abbigliamento omanita, incenso e spezie dal profumo intenso. Difficile non perdersi ma perdersi è il modo migliore per ritrovarsi in punti suggestivi e inaspettati.

La Grande Moschea

La costruzione della Grande Moschea fu voluta dal sultano Qaboos che desiderava donare al suo popolo un luogo di preghiera ibadita ma aperto a tutti compresi i fedeli dei differenti rami dell’islamismo. Nella grande moschea tutti sono i benvenuti.
Terminata nel 2001 dopo cinque anni di lavoro, vede l’utilizzo di differenti elementi artistici e architettonici provenienti dalle diverse arti di ogni gruppo religioso islamico.
Circondata da cinque minareti, simboli dei cinque pilastri dell’islam, rivestita esternamente di elegante marmo bianco di Carrara talmente lucido da potercisi specchiare.

Questa moschea detiene diversi record. All’interno la stanza degli uomini è maestosa e può contenere fino a 7000 persone. Il pavimento è rivestito dal tappeto più grande al mondo di quattromila metri quadrati tessuto in 4 anni da 600 donne.
Il lampadario in cristalli Swarovski alto 14 metri e pesante 8 tonnellate sospeso a 50 metri da terra. Si tratta del più grande lampadario al mondo con le sue oltre 1000 lampadine.

La moschea può contenere fino a 20.000 fedeli ed è la terza più grande al mondo.

È visitabile gratuitamente la mattina, dal sabato al giovedì dalle 8 alle 11.
Tutti i visitatori devono avere gambe, caviglie, spalle e braccia coperte. Anche il capo per le donne. Si accede agli interni a piedi scalzi.

La moschea è il simbolo di un sultano, di un popolo e di un paese dalla mentalità aperta alla modernità ma fedele alle tradizioni dove la pace e l’apertura alle altre religioni sono la caratteristica che lo contraddistingue.

Muscat è la bellissima capitale di un paese sorprendente, ospitale e pacifico. Scegli di passarci un paio di giornate se verrai a visitare questo splendido paese.

 


ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO IN OMAN

 

 

Fase 1 → IL VOLO

Trova il volo e prenota. Voli diretti da Roma e Milano per Muscat.
I migliori siti per confrontare i prezzi e scegliere le date migliori per risparmiare sono Momondo, Kayak Explore e Skyscanner.

Fase 2 → HOTEL

Scegli il tipo di pernottamento che preferisci a seconda del budget o del tipo di vacanza che vuoi fare.

Fase 3 → TOUR OPERATOR

La mia scelta testata è ORIGINAL TOUR

 

Fase 4 → AUTO

Se hai bisogno di un’auto su Rentalcars puoi trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per te.

 

Fase 5 → PRENOTAZIONI EVENTI, ATTRAZIONI, MUSEI

Se vuoi toglierti il pensiero e prenotare in anticipo su Tripadvisor hai la possibilità di prenotare le principali attrazioni, tour e ingressi a mostre, parchi e musei.

 

COSA ASPETTI? DECIDI, PRENOTA E PARTI!

 

Share This