Tromsø, la più grande città del nord della Norvegia a soli 500 km da Capo Nord. Meta ideale per osservare l’aurora boreale e per visitare questa parte estrema ed incontaminata del paese. Ecco alcuni consigli su cosa fare a Tromsø in un lungo week-end invernale.

Tromsø, la Più grande città del nord

Tromsø è una città di modeste dimensioni con i suoi 70.000 abitanti. Capitale dell’artico incastonata tra montagne, fiordi e isole. È un importante centro culturale a nord del Circolo Polare Artico.

Tromsø è costruita in parte sulla terraferma, Tromsdalen la valle, e in parte su un’isola, Tromsøya dove sorge il centro cittadino. Le estremità della città si sviluppano fino alla seconda isola, Kvaløya, l’isola delle balene, più aspra e selvaggia. Il tutto collegato da ponti e da un complesso sistema di gallerie sotterranee.

Grazie al vicino passaggio della Corrente del Golfo le sue acque restano navigabili tutto l’anno senza mai gelare ed il clima in inverno non scende sotto i -10 gradi. Qui trovi alcuni consigli pratici su abbigliamento e attrezzature.

Per la suggestiva posizione in cui si trova lontano dalle principali attrazioni turistiche, e alla quantità di locali, ristoranti e manifestazioni culturali è un ottima meta per trascorrere qualche giorno immergendosi nella fredda e tranquilla vita ai confini settentrionali dell’emisfero.

Tra il 21 novembre e il 21 gennaio il sole non sorge mai. È la notte polare.

Mentre in estate tra il 21 maggio e il 21 luglio è possibile vedere il sole di mezzanotte.

 

 

L’aurora boreale a Tromsø

Tromso per la sua latitudine al 70° parallelo a 350 km nord dal Circolo Polare Artico è conosciuta come uno dei luoghi migliori per osservare l’aurora boreale. Per la particolare conformazione del territorio che vede un alternarsi di mare, fiordi e montagne, il clima cambia molto velocemente ed è quindi sempre possibile trovare una zona o un momento in cui il cielo si apre per lasciare danzare i colori dell’aurora.

 

Cosa vedere a Tromsø

Il centro storico della città non è particolarmente esteso ma è sicuramente caratteristico ed offre diverse opportunità per trascorrere qualche giornata dedicata a passeggio, cultura ed escursioni naturalistiche.

  • Il porto grazioso è puntellato di vele e imbarcazioni che in inverno vengono ricoperte da un leggero manto di neve e i profili delle case in legno colorate si riflettono nel mare. E’ il luogo ideale per una tranquilla passeggiata. Da qui si raggiunge il piccolo ma grazioso centro storico pedonale.
  • Il centro storico è caratterizzato da piccole abitazioni in legno colorato ed è la città nordica che ne detiene il maggior numero. La più antica risale al 1789. Insegne luminose, lucine sui profili delle facciate, finestre che lasciano intravedere il calore degli interni, profumo di caffè e cannella. E la neve che cade ogni giorno del suo lungo inverno. Un’atmosfera incantevole che rende i giorni e le notti come sospesi nel tempo.
  • La cattedrale in legno di Tromsø si trova nella piazza centrale e risale al 1861.
  • Ishavskatedralen è la “Cattedrale Artica”. Costruita nel 1965 nella zona est è caratterizzata da 11 archi in cemento e alluminio che sono diventati il simbolo della città. L’interno è dominato dalla grande vetrata colorata raffigurante il “Ritorno di Cristo” e dall’organo di 2940 canne alto 9,60 metri.
  • La statua di Roald Amundsen, esploratore leggendario che partito da Tromsø nel 1928 per una spedizione di soccorso si schiantò col dirigibile nei ghiacci del Mar Glaciale Artico.
  • Polaria, centro multimediale che accoglie l’acquario di Tromsø e mostre dedicate al territorio.
  • Polstjerna, il vascello “Stella Polare” visitabile all’interno di un edificio nei pressi di Polaria.
  • Polarmuseet, il Museo Polare si trova nei pressi del porto in un edificio risalente al 1833, racconta delle spedizioni verso il Polo Nord attraverso una collezione di fotografie e oggetti d’epoca.
  • Nordnorsk Kunstmuseum è considerato un importante museo norvegese che affronta temi rilevanti per i territori nordici, quali i cambiamenti climatici, la sussistenza, la vita comunitaria e le popolazioni indigene. Ospita opere di Edvard Munch e altri artisti dal periodo romantico a quello contemporaneo.
  • Fjellheisen, la funivia che porta in cima la monte Storsteinen a 421 m di altezza, da cui si può godere di una splendida vista della città, del mare e dei fiordi.

 

Escursioni a Tromsø

Tromsø è un ottimo punto di partenza per organizzare escursioni di qualsiasi tipo.

  • Escursioni in slitta trainata da husky nella aspra e innevata isola di Kvaloya
  • Giri in slitte trainate da renne nelle terre dei Sami
  • Visite ad accampamenti sami e pranzo nelle tipiche tende laddu
  • Pesca su ghiaccio
  • Camminate su ciaspole o sci da fondo
  • Notti in cottage tipici o sotto pelli di renna nei laddu
  • Crociere tra i fiordi
  • Whale watching
  • Caccia alle aurore boreali in bus fino alle 2/3 di notte con spostamenti che arrivano fino in Finlandia per raggiungere zone di cielo buio e aperto.
  • Oppure navigando in battello per vederne i riflessi nelle acque

Su Get Your Guide e Tripadvisor puoi prenotare in sicurezza le tue escursioni.

 

Come arrivare a Tromsø

Tromsø è servita da voli diretti dalle principali città norvegesi come Oslo, Bodo, Alta, Hammerfest.

Le migliori compagnie per arrivare a Tromsø sono Sas e Norwegian con scalo ad Oslo o a Londra. Il costo va dai 300 ai 400 euro. Per ottenere prezzi migliori conviene prenotare con molto anticipo.

Dall’aeroporto al centro si può prendere il Flybuss che ferma presso i principali hotel della città.

In alternativa una corsa in taxi dall’aeroporto al centro ha un costo di 25 €.

In auto il percorso dal sud è piuttosto lungo. La strada principale che porta al nord è lunga oltre 3100 km, mentre da Capo Nord dista 546 km.

La compagnia Hurtigruten dei famosi postali dei fiordi offre viaggi giornalieri da Bergen all’estremo nord effettuando 34 scali lungo il percorso. Da Bergen a Tromsø ci vogliono 3 giorni con bellissime tappe intermedie.

 

Qui puoi trovate tutte le indicazioni per organizzare e prenotare un viaggio in Lapponia.

 

Leggi anche:

ABBIGLIAMENTO E CONSIGLI PRATICI PER UN VIAGGIO IN LAPPONIA

VORRESTI ORGANIZZARE UN VIAGGIO MA NON SAI DA DOVE COMINCIARE?

AURORA BOREALE: DOVE E QUANDO VEDERLA

 

     

    Seguimi anche su Facebook e Instagram!

    Share This