Copenaghen è una capitale relativamente piccola ma ricca di cose da fare e da vedere sia in città che nei dintorni. Nel mio ultimo viaggio vi ho trascorso 6 piacevolissime giornate allietate ulteriormente da un clima caldo e sereno.
Se hai voglia di visitare una capitale Europea ti racconto cosa vedere in questa bella città nordica

 

ORGANIZZAzione deL VIAGGIO

La scelta della destinazione è stata casuale. Volevo trascorrere qualche giorno in una capitale spendendo poco così ho innanzitutto cercato voli low cost della Ryanair. Ho trovato biglietti per Copenaghen a 50€, ho fatto un po’ di ricerca per vedere cosa la città offrisse e motivata dalle tante possibilità ho prenotato senza pensarci troppo. In realtà una sorpresina l’ho avuta…gli hotel sono parecchio cari ma alla fine ho scelto un ostello con camere famigliari, estremamente moderno, pulito, confortevole e a due passi dal centro, l’Urban House.

Cosa vedere a Copenaghen day by day

 

Giorno 1

I Giardini di Tivoli

Copenaghen offre diverse possibilità per organizzare un tour rilassante e vario. La mezza giornata dopo l’arrivo l’abbiamo trascorsa al famoso parco divertimenti noto come Giardini di Tivoli. Io non amo i parchi divertimento ma questo l’ho trovato incantevole.

E’ il secondo più antico d’Europa, il primo si trova anche in questa città. Alcune giostre sono ancora quelle originali, come le montagne russe in legno. Ma non mancano anche quelle da brivido… In questo parco abbiamo alcuni record quali la giostra più antica e quella più alta al mondo.
Il tutto è circondato da un bellissimo parco con laghetto che di notte si illumina come un villaggio fatato, chioschetti con ogni tipo di dolciume e caramella, zucchero filato e pasticcini. Ristoranti di ogni genere di ottima qualità. E ogni sabato a mezzanotte, per la gioia dei bambini, spettacolo pirotecnico. Un paese dei balocchi in vero stile retrò. Il mio consiglio quindi è di andare nel tardo pomeriggio del sabato per poter arrivare alla mezzanotte ed ammirare la magia dei fuochi d’artificio riflessi nei laghetti del parco.

Giorno 2

Centro storico, residenza reale, fortezza e Sirenetta

Il secondo giorno attraversiamo il centro storico, lo Strøget, vasta zona pedonale, ricca di piazze, chiese, fontane e monumenti splendidi. Partendo dalla piazza del Municipio Radhuspladsen ispirata alla piazza di Siena, si può percorrere la Strædet composta in realtà da due strade, Læderstræde & Kompagnistræde, parallele alla più affollata Strøget. Negozi, locali, bar e ristoranti riempiono queste strade sempre affollate. Molti edifici di epoca medioevale sono stati distrutti dall’incendio del 1795 ma il quartiere conserva ancora tutto il suo fascino nordico. Arrivati alla grande Piazza di Kongens Nyrtorv abbiamo incontrato la parata delle guardie reali diretta alla residenza reale, l’Amalienborg Slot, dove ogni giorno a mezzogiorno avviene il cambio della guardia. Di fronte si erge la bellissima Marmorkirken, chiesa neobarocca, tesoro architettonico di Copenaghen con la sua maestosa cupola ispirata a quella di San Pietro in Roma.

Ci dirigiamo verso il mare e i bellissimi giardini di Amaliehaven. Qui il lungo mare è un luogo davvero piacevole e rilassante. Si sente il profumo del mare e si ha una splendida vista sulla moderna Opera House, sull’altra sponda del canale. Chioschetti che preparano hot dog, waffle, limonate e caffè. Street food da mangiare seduti sul molo tra giardini, fontane, battelli che passano lentamente sulle acque calme del canale e ragazzi in bicicletta che percorrono il belvedere.

Dopo pranzo una bella passeggiata lungo il canale ci porta verso il mare per ritrovare il simbolo della città, la Sirenetta, raffigurante uno dei personaggi più famosi delle storie di Hans Christian Andersen. La statua, non sempre apprezzata, ha subito negli anni parecchi atti di vandalismo ma ogni volta viene velocemente rimessa a nuovo.

Al ritorno è possibile prendere una strada parallela che passa attraverso Kastellet, la fortezza a forma di stella che è uno dei siti storici più suggestivi della città. Con il suo fossato e i verdi bastioni racchiude splendide caserme, una cappella e un mulino a vento. Da qui si gode di una bella vista sul porto.

Torniamo verso Piazza di Kongens Nyrtorv, questa volta passando per Bredgade, per dirigerci verso il bellissimo e caratteristico canale di Nyhavn. Un susseguirsi di palazzi colorati in stile nord Europeo che si riflettono sul canale e tanti locali in cui sedersi a bere o pasteggiare.
Da qui è possibile fare un giro sulle numerose barche che attraversano la città offrendo la possibilità di ammirarla da un differente punto di vista. A me è piaciuto tanto e mi ha permesso di individuare zone da visitare il giorno seguente.

La giornata si chiude con cena sul canale a base di patate e salmone in crema all’aneto accompagnati da birra danese.

Giorno 3

L’isola Castello, Christianshavn, Christania e tour in bicicletta

Puoi dedicare il terzo giorno alla visita del quartiere di Slotsholmen, isola ricca di storia, palazzi e guglie che svettano alte in cielo.

L’isola è quasi interamente occupata dal Christiansborg Slot, sede del parlamento e dell’ufficio del primo ministro. Salendo sull’ alta torre si trova un ristorante molto rinomato, il Tarnet, da cui è possibile godere di una bellissima vista della città. Altre attrazioni dell’isola sono il Palazzo della Borsa e la biblioteca Reale, il “Diamante Nero”, uno dei gioielli di architettura moderna più apprezzati di tutta la Scandinavia.

Prendiamo il ponte che da Slotsholmen ci porta a Christianshavn. In questo quartiere si respira un’atmosfera piacevole e rilassata che ricorda una piccola Amsterdam. Stretti canali che scorrono tra palazzi antichi con barche ormeggiate accanto a locali e caffè con dehor su pedane galleggianti.

Molto bella la chiesa di Vor Frelsers Kirke dalla cui torre a spirale alta 95 m e accessibile tramite 400 gradini, è possibile godere di una vista mozzafiato. Da qui un tempo si faceva vedetta per dare l’allarme nel caso dei frequenti e temuti incendi, in particolare dopo quello che nel 1795 distrusse quasi un quarto della città.

Se sei alla ricerca di una destinazione alternativa puoi visitare la comunità di Christania. Si tratta di una zona immersa nel verde abitata da una comunità hippy nata negli anni ’70. Edifici bizzarri, caravan in legno, carri di rom e case galleggianti in un parco lussureggiante in cui poter passeggiare a piedi o in bicicletta.

Proseguendo accanto al ponte pedonale di Inderhavnsbroen si trovano due locali in cui è possibile pranzare. Qui diversi chioschi di ottimo street food di varie parti del Mondo da gustare su tavoli di legno e sdraio sul molo che costeggia il canale. Da qui si vede come la gente del posto ama trascorrere la pausa pranzo in relax, prendendo un po’ di sole o leggendo un libro, aspetto del popolo danese mi ha molto colpito. Sapere cogliere momenti piacevoli anche nel bel mezzo di giornate lavorative.

A questo punto prendiamo il ponte pedonale al fondo del quale ci fermiamo al Copenaghen Bicycles Aps per noleggiare delle biciclette e immergerci ancora di più nello stile di vita danese. Con queste torniamo in esplorazione dei quartieri visitati in mattinata, di Christania e del percorso che il giorno precedente ci ha portato verso la Sirenetta e oltre fino al porto. Meglio non avventurarsi nel traffico. Ci sono poche macchine ma pedalare tra le tante biciclette in fermento non è semplicissimo…

Concludiamo la giornata con un buon gelato a Nyavn.

Giorno 4

Malmö, Svezia

Il ponte di Öresund, capolavoro di ingegneria lungo 16 km, collega la città svedese di Malmö con Copenaghen. Con 23 € circa e 40 minuti di treno si raggiunge questa piacevolissima cittadina svedese.

Qui è possibile spostarsi a piedi dalle stazione verso il centro storico sulla via principale, Mälarbron e Hamngatan, arrivando alla bella piazza quadrata di Stortorget. Sulla via pedonale trovate la Apoteket Lejonet, una caratteristica farmacia di fine Ottocento con bellissimi interni d’epoca.

Si prosegue su Södergatan facendo una deviazione verso Lilla Torg, la piazza più bella di Malmö, risalente al 1592 ed ora uno dei luoghi di ritrovo più alla moda della città.  Ritornando su Södergatan si prosegue fino a Gustav Adolfs Torg, ultima piazza molto grande in cui è possibile fermarsi a curiosare tra le bancarelle del mercato.

Tornando verso la stazione potete ancora percorrere il canale che va verso il faro e da qui se avete voglia incamminarvi verso le spiagge.

La cittadina è molto piacevole, poco turistica e meno costosa di Copenaghen. Con i suoi affascinanti contrasti tra architettura storica e moderna è una meta in cui vale la pena trascorrere una giornata intera.

Giorno 5

Castelli di Kronborg a Elsinore e Frederiksborg

La Danimarca è famosa per i suoi magnifici castelli. Per partire alla scoperta di due tra i più famosi di questi, il Kronborg di Amleto a Elsinore e il Frederiksborg, da Copenaghen è possibile spostarsi in poco tempo verso nord, in treno, in auto o con tour organizzati di una giornata.

Percorrendo la Riviera danese verso Helsingør, dalla quale si gode di una splendida vista sullo Stretto di Øresund e della costa svedese dall’altra parte, si arriva al Castello di Frederiksborg situato nel centro di Hillerød e costruito su tre isolotti nel lago del Castello circondato da giardini, tra cui il più romantico in stile inglese e quello più formale in stile barocco francese.

Il Castello di Kronborg, noto anche come Elsinore, si trova affacciato sul mare dinnanzi allo stretto di Øresund. È uno dei castelli rinascimentali meglio conservati del nord Europa ed è famoso in tutto il mondo grazie all’Amleto di Shakespeare. Essendo il castello più popolare della Danimarca, Elsinore attira 200.000 visitatori ogni anno.
Qui potete trovare informazioni sui castelli più belli della Danimarca.

Giorno 6

Norreport, castello di Rosenborg, mercato coperto e quartiere latino

Ultima giornata dedicata al passeggio rilassato senza grandi programmi per poter assaporare meglio l’atmosfera di questa bella città nordica.

Per prima cosa facciamo colazione in una della tante buonissime pasticcerie del posto. Entrando il profumo di spezie e caffè sono davvero irresistibili! Se vi piacciono i sapori dei paesi nordici, sono una vera prelibatezza. Cardamomo, cannella, chiodi di garofano…brioches, panini neri ai cereali, alla segale, alle noci, salati o glassati. Davvero deliziosi.

La mattinata è dedicata allo shopping ma spostandoci in direzione Norreport. Questo delizioso quartiere è un mix di ristoranti, locali, mercati e collezioni d’arte. Inoltre vi si trova la Galleria d’Arte Nazionale di Danimarca (Statens Museum for Kunst) e il bellissimo castello di Rosenborg Slot circondato da un fossato e giardini rigogliosi.

Per pranzo ci dirigiamo al da Aamanns Deli & Takeaway per provare le tipiche smorrebrod, tartine di pane di segale guarnite in infiniti modi. Un mix di carne, pesce, uova o formaggi abbinate a verdurine, germogli, semi, spezie e aromi. Una delizia per gli occhi e per il palato. Il posto è piccolo ma molto accogliente, io ho prenotato direttamente dal sito.

Dopo pranzo visita al Castello di Rosenborg e passeggiata nei meravigliosi giardini con laghetti e anatroccoli.
Infine un giretto al famoso mercato coperto Torvehallerne KBH. Bancarelle e stand di prelibatezze danesi. Materie prime come mirtilli rossi e funghetti, pane e dolci, smoothie e acque aromatizzate di ogni tipo fatte al momento, carne, formaggi e una fantastica varietà di pesce, salmone e crostacei freschi da mangiare sul posto. Altamente consigliato per trascorrere un pranzo veloce ed economico.

Ritorno verso l’hotel passando dalla vivacissima Købmagergade, nel quartiere latino, uno dei più antichi e suggestivi di Copenaghen ricco di edifici storici in tinte pastello. Sosta alla Torre Rotonda (Rundetarn) che con la sua rampa elicoidale porta sulla cima da cui è possibile godere di una splendida vista in pieno centro storico.

 

Il mio viaggio si conclude così.

Tante cose da vedere senza troppa fretta e con tante occasioni di relax per poter godere appieno dello stile di vita Danish Hygge.

Se avete 6 giorni e volete visitare una capitale Europea, Copenaghen è un’ottima scelta. Da soli, in coppia o con due piccoli e curiosi bambini come ho fatto io!

Cosa aspettate?

Leggi anche:
Sei mai stato a Copenaghen? Una città dalle tante sorprese!

Vorresti organizzare un viaggio ma non sai da dove cominciare?

 


ORGANIZZA IL TUO VIAGGIO A COPENAGHEN

Fase 1 → IL VOLO

Trova il volo e prenota.
I migliori siti per confrontare i prezzi e scegliere le date migliori per risparmiare sono Momondo, Kayak Explore e Skyscanner.

Fase 2 → HOTEL

Scegli il tipo di pernottamento che preferisci a seconda del budget o del tipo di vacanza che vuoi fare.

La mia scelta testata è Hostel Urban House

Fase 3 → DOVE MANGIARE

Da Aamanns Deli & Takeaway troverai i migliori smørrebrod che abbia mangiato. Tipiche tartine a base di pane di segale guarnite in un’infinità di modi diversi. Ti consiglio di provarli tutti! Puoi prenotare direttamente sul sito.

Se vuoi provare uno street food di qualità da gustare su tavolate direttamente in riva all’acqua, da Papirøen sull’ “Isola della Carta”.

Al mercato di Torvehallerne, il principale mercato alimentare di Copenhagen a Frederikssborgade si può provare qualsiasi prodotto locale oppure gustare un pasto veloce a base smørrebrod, salmone, crostacei, sandwich, rinfrescanti smotie e centrifugati fatti al momento ed eccellenti selezioni di tè e caffè con profumati dolcetti tipici.

Fase 4 → AUTO

Se hai bisogno di un’auto su Rentalcars puoi trovare le migliori offerte di tutte le compagnie del luogo, confrontare i prezzi e scegliere la macchina giusta per te.

Fase 5 → TRANFERT AEROPORTO

L’Aeroporto di Copenaghen è collegato al centro città con un comodo treno che vi porterà in soli 15 min. per un costo di 5€.
Qui tutte le info su trasporti e costi per girare a Copenaghen.

Fase 6 → PRENOTAZIONI EVENTI, ATTRAZIONI, MUSEI

Se vuoi toglierti il pensiero e prenotare in anticipo su Tripadvisor hai la possibilità di prenotare tour in bici, a piedi, in bus o in traghetto. Ingressi ai Giardini di Tivoli, a musei, mostre e palazzi.

Visit Denmark!

 

COSA ASPETTI? DECIDI, PRENOTA E PARTI!