Partire per un viaggio oltre il Circolo Polare Artico è un’esperienza meravigliosa ma il freddo può spaventare. Ecco allora qualche consiglio per un abbigliamento a prova di Lapponia!

Abbigliamento per un viaggio in lapponia

L’abbigliamento consigliato per un viaggio invernale in un paese freddo come il Nord Europa, deve innanzitutto essere gestito a strati per avere la possibilità di spogliarsi facilmente entrando nei locali che al contrario sono molto caldi.

Come vestirsi

È fondamentale scegliere indumenti termici in tessuti tecnici o di lana. Assolutamente da evitare il cotone in quanto non è traspirante, e resta bagnato quando si suda dando subito sensazioni di freddo e bagnato sulla pelle.

  • Si può optare per un intimo tecnico, maglie aderenti a maniche lunghe traspiranti che si trovano facilmente anche da Decathlon.
  • Un secondo strato sempre termico e tecnico.
  • Pile pesante.
  • Se non dovesse bastare tenete una maglia in lana che si riesca a sovrapporre alle altre senza ingombrare troppo i movimenti
  • Per le gambe calzamaglia in lana e pantaloni termici. Un secondo pantalone caldo felpato. Due paia di calze in lana o tecniche da bassissime temperature.

Gli strati esterni devono essere impermeabili e molto caldi. Giacche imbottite con cappuccio, pantaloni impermeabili termici tipo goretex e scarponi da neve imbottiti.

Cappello caldo che copra le orecchie e/o passamontagna, scaldacollo e sciarpe in lana avvolgenti, guanti impermeabili e sottoguanti.

Inutile dire che piedi e mani devono restare più possibile al caldo.

Puoi acquistare degli scaldini di emergenza da infilare dentro ai guanti nel caso la mani dovessero raffreddarsi troppo.

Se si prenotano escursioni organizzate diurne o notturne, il più delle volte viene fornito da loro l’abbigliamento esterno quindi tute, scarponi, sciarpe ecc…

Verifica al momento della prenotazione.

 

Telefoni e attrezzatura fotografica

Gli smartphone e le batterie in generale reggono molto poco le basse temperature scaricandosi velocemente. Questo può essere un problema soprattutto se si vuole usare il telefono per fare fotografia.

Il consiglio è di portare batterie supplementari da tenere al caldo.

Smartphone e macchine fotografiche vanno tenute anche loro al riparo dal freddo e dalla neve. Sono in vendita delle custodie in materiale termico appositamente studiate per questo.

Attenzione anche al passaggio da ambienti caldi a freddi perché la differenza termica crea condensa sugli obiettivi rendendo inutilizzabili gli strumenti. Evita di soffiarci sopra perché rischi che si ghiaccino…

Se nevica puoi pensare di utilizzare delle custodie impermeabili o dei sacchetti di plastica per proteggere la strumentazione.

Per fotografare l’aurora boreale è consigliabile munirsi di cavalletto per poter aumentare l’esposizione notturna e portare a casa un risultato migliore.

 

Documenti, assicurazione e valuta

Per entrare in Islanda, Svezia, Norvegia e Finlandia è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio.

Ad eccezione della Finlandia in cui si può pagare con l’Euro, negli altri paesi scandinavi si trovano le rispettive Corone.

Se hai intenzione di fare escursioni invernali è altamente consigliato stipulare un’assicurazione di viaggio.

 

Se ti è venuta voglia di partire qui troverai alcuni consigli su come avvistare un’aurora boreale.

 

Leggi anche:

AURORA BOREALE: DOVE E QUANDO VEDERLA

VORRESTI ORGANIZZARE UN VIAGGIO MA NON SAI DA DOVE COMINCIARE?

 

    Seguimi anche su Facebook e Instagram!

    Share This