Poco distante da Torino, superata la collina, si snoda la Strada Reale dei vini torinesi che passando attraverso paesi e piccoli borghi raggiunge le dolci e verdi colline del Monferrato. Superato Castelnovo Don Bosco la vista si apre sui meravigliosi vigneti che in primavera riprendono vigore insieme a prati verdi e ciliegi in fiore. Qui sorge l’Abbazia di Vezzolano. Impossibile non fermarsi per ammirare tanta bellezza.

Un gioeillino di epoca romanica nascosto tra i vigneti

L’abbazia di Vezzolano è situata nel comune di Albugnano, graziosissimo paese conosciuto come “il balcone del Monferrato” in quanto è il più alto di questo territorio e dal suo belvedere si gode di una splendida vista. Ai piedi di questa collina sorge la bella Abbazia romanica di Santa Maria di Vezzolano, uno dei più begli esempi di romanico in Piemonte.

Secondo la leggenda venne fondata da Carlo Magno mentre dalle testimonianze storiche la sua costruzione sembrerebbe iniziata nel XII secolo su antichi resti romani.

L’abbazia è costruita in stile romanico e gotico con decorazioni a fasce bicrome in pietra arenaria e mattone che danno un effetto ottico molto interessante ancor più nelle navate interne. All’interno la navata è preceduta da un bellissimo pontile in stile francese con archi a sesto acuto e bellissime fasce decorate a bassorilievo con ancora qualche traccia di colore che lo impreziosiscono.

Il Chiostro

Da una passaggio accanto all’altare si accede al chiostro, piccolo ma molto suggestivo. I quattro lati che circondano il giardinetto centrale sono sorretti da archi e colonne e appaiono diversi l’uno dall’altro in quanto realizzati in epoche differenti.

Colonnine sottili che lasciano passare tanta luce alternate a colonne più massicce, capitelli con temi tra il cristiano e il fantastico tipici dell’epoca medievale e una serie di pregevoli affreschi dai colori vivaci risalenti al Trecento molto interessanti.

Dintorni

L’Abbazia di Vezzolano è immersa nel verde, circondata da boschetti e vigneti. Prendendo il sentiero che risale dall’entrata, si raggiunge un punto panoramico da cui ha inizio un sentiero di 6 km che arriva fino a Castelnuovo Don Bosco passando dalle due piccole e deliziose chiesette di Cornaredo e San Michele da dove il panorama è ancora più immenso.

Luoghi semplici, bellissimi e poco conosciuti dove sapori, cultura e tradizioni si intrecciano alla perfezione. Per chi come me vive a Torino e dintorni è una bella idea per una gita in giornata. Per chi è più lontano potrebbe essere una buona meta per alternare la vivacità della città di Torino con una giornata all’insegna de relax e buon cibo.

 

Orari

L’Abbazia del Vezzolano ha ingresso gratuito e segue i seguenti orari:

Periodo invernale sino al 10 marzo: solo sabato, domenica e festivi dalle 10,00 alle 17,00
Dal 12 al 30 marzo: tutti i giorni dalle 10,00 alle 17,00 escluso il lunedì non festivo
Da domenica 31 marzo a sabato 26 ottobre: tutti i giorni dalle 10,00 alle 18,00 esclusi il lunedì non festivo

Per altre info visita il sito dell’Abbazzia di Vezzolano.

 

Share This